powervolley milano

Perugia si sgonfia sui colpi dell’Allianz Powervolley Milano: è 3-0! La squadra di Piazza si impone in tre set: prova di gruppo e vittoria dedicata a Piano

L’Allianz Powervolley Milano sbanca il PalaBarton di Perugia: è questo il verdetto chiaro e secco dell’anticipo della quarta giornata del campionato di Superlega. Un 3-0 che non lascia discussioni e lancia la squadra di coach Piazza nuovamente in alto in classifica a punteggio pieno. 25-19, 25-21, 25-22 i parziali con cui i meneghini si sono imposti sugli avversari, dimostrando tutto il carattere che appartiene all’allenatore e al gruppo.

Era una sfida di altissimo livello contro uno degli avversari più forti del campionato: il catino del PalaBarton, da sempre punto di forza degli umbri, si è dovuto totalmente inchinare alla superiorità di Milano, che non ha sbagliato un colpo ed ha attaccato con lucidità, determinazione e carattere. Altra grandissima prestazione per Nimir Abdel Azizi, che si dimostra cecchino infallibile sotto rete e porta a casa un nuovo premio da MVP: 26 punti con il 68% di attacco. Apporto straordinario di Nemanja Petric, campione senza tempo che trascina con il suo carisma i suoi compagni in quei pochi momenti di difficoltà che la squadra avverte durante il match. E poi Pesaresi, uomo silenzioso ma onnipresente in seconda linea. Senza dimenticare l’apporto di Kozamernik, Alletti e la classe sempre più evidente di Sbertoli. Un collettivo che esalta lo spirito di gruppo, che non può prescindere dal capitano Matteo Piano che, nonostante il lungo infortunio che lo terrà lontano dai campi per molto, è seduto in panchina vicino ai suoi compagni. La forza dell’Allianz Powervolley è racchiusa non tanto nei primi due set in cui Nimir e compagni non sbagliano un colpo, ma quanto nel recupero del terzo set. Sotto 6-1 sotto i colpi di Leon dai 9 metri, la squadra non si è mai disunita, recuperando punto su punto e trovando la gioia finale sull’attacco out di Lanza.

Powervolley trova così il primo successo a Perugia contro la Sir e fa il miglior regalo di compleanno al suo capitano. I 29 anni di Matteo Piano vengono festeggiati nel migliore dei modi ed è proprio il centrale di Asti a commentare la partita a fine gara, visibilmente emozionato: «E’ stato veramente bello: sono un tipo sorridente ma stare lontano dal campo non è facile. I ragazzi sono stati straordinari, anche se io il giorno del mio compleanno non ho mai perso. Ci credevamo perché eravamo consapevoli dei nostri mezzi: abbiamo pensato più a noi che agli avversari». Una carica condivisa con tutto il team che ora può preparare nel miglior dei modi l’esordio all’Allianz Cloud di Milano contro Civitanova di domenica 27 ottobre.