LaPresse/PA

La Gran Bretagna avrà l’igiene personale dalla sua parte alle Olimpiadi di Tokyo 2020: gli atleti britannici infatti seguiranno dei corsi su come lavarsi correttamente le mani

Cosa serve per vincere una medaglia d’oro alle Olimpiadi? Talento, sensa dubbio; tanto allenamento, è la base; ma ciò che fa la differenza è… l’igiene personale! Strano ma vero, una maggiore attenzione alla prevenzione delle malattie attraverso una corretta igiene personale è l’obiettivo della Gran Bretagna per massimizzare le possibilità di medaglia dei propri atleti in vista di Tokyo 2020.

L’Institute of Sport di Londra ha infatti invitato gli sportivi di utilizzare SureWash, un programma già utilizzato dai professionisti del Servizio sanitario nazionale per imparare come lavarsi le mani nel modo più corretto. Un gesto semplice, probabilmente sottovalutato, ma che fondamentale secondo l’Institute of Sport che spiega: “un’adeguata formazione è fondamentale, perché le malattie respiratorie e gastrointestinali sono due delle maggiori minacce per la salute, e possono compromettere la forma fisica degli atleti per la preparazione e durante le prestazioni“.

Il dottor Richard Hull aggiunge: “sembra strano dirlo, ma la maggior parte delle persone non sa come lavarsi le mani correttamente. E il problema principale è che la gente dimentica velocemente come fare“. Gli atleti dovranno seguire delle video lezioni e saranno anche monitorati: niente di artificiale dunque, i talenti della Gran Bretagna saranno tutti ‘acqua e sapone‘.