Daryl Morey corregge il tiro dopo il tweet che ha fatto infuriare i fan cinesi: il gm degli Houston Rockets si scusa con la Cina

Nei giorni scorsi Daryl Morey ha fatto infuriare i fan cinesi degli Houston Rockets con un tweet particolare. Il gm della franchigia texana ha appoggiato le proteste di Hong Kong, scatenando la rabbia della lega di pallacanestro cinese e quella dei fan.

Nelle ultime ore è arrivato il dietro front di Morey: “non volevo che il mio tweet offendesse in alcun modo i fan dei Rockets e della Cina in generale. Stavo solo esprimendo un pensiero, basato su un’interpretazione, di un evento complicato. Dopo quel tweet ho avuto modo di ascoltare altre opinioni e considerare il tutto da altre prospettive. Ho sempre apprezzato il significativo supporto dei nostri tifosi cinesi e degli sponsor. Voglio dire che non volevo offendere nessuno e non era mia intenzione di rendere infelice la gente con le mie azioni. Aggiungo poi che i miei tweet sono pensieri miei personali e in nessun modo rappresentano i Rockets o la NBA”.