AFP/LaPresse

La vittoria contro il Genoa non basta a far restare tranquillo Giampaolo: i rossoneri riflettono sul possibile esonero dell’allenatore

La vittoria contro il Genoa, arrivata in rimonta per 1-2 grazie alla spinta data dai cambi ad inizio ripresa, non è bastata a rendere più sicura la panchina di Giampaolo. Il successo, dovuto più ad una reazione d’orgoglio e alla parata di Reina nel finale, capace di neutralizzare il rigore del pareggio, non ha pienamente convinto la società che non ha visto grandi miglioramenti sul piano del gioco, nè su quello della sicurezza nei propri mezzi, visto il brutto primo tempo, l’impalpabilità di Piatek e il rosso a Calabria.

Vittoria fortunosa? Forse, sarebbe più corretto dire ‘frutto di episodi’, com’è normale che possa accadere. Giampaolo però resta sulla graticola. Secondo quanto riporta la ‘Rosea’ il Milan starebbe valutando se effettuare o meno un cambio in panchina, sfruttando i giorni di riposo legati alla sosta per le nazionali che darebbero al nuovo allenatore l’opportunità di lavorare al meglio con la squadra prima della ripresa del campionato.