Milan, tirata d’orecchie da Arrigo Sacchi: “esonero Giampaolo? Bravo allenatore, hanno ammesso di aver sbagliato”

Sacchi Allegri Jonathan Moscrop

Arrigo Sacchi tira le orecchie alla dirigenza del Milan: l’esonero del suo ‘pupillo’ Marco Giampaolo non va giù all’ex allenatore rossonero

L’era di Marco Giampaolo al Milan è durata davvero poco, il tempo di 7 partite: 4 sconfitte e 3 vittorie, è bastato questo score per fare le valigie. Troppo presto forse, sarà il tempo a dirlo o magari non lo sapremo mai. Adesso tocca a Stefano Pioli guidare la risalita dei rossoneri in classifica.

Dal placo del Festival dello Sport di Trento, ospite dell’evento ‘Il Milan degli immortali’, Arrigo Sacchi non risparmia però una tirata d’orecchie alla dirigenza rossonera. L’esonero di Giampaolo, pupillo di Sacchi che ne ha spesso elogiato le qualità, non è andato giù all’ex allenatore rossonero: “mettere via subito un allenatore è come dire: ‘ci siamo sbagliati’. Mi è dispiaciuto sia andato Giampaolo via perchè è bravo, ma non so cosa sia successo. Voglio un gran bene al Milan e a tutti i giocatori che ho allenato: ora ci sono Maldini e Boban, ai quali auguro tutto il meglio possibile“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Mirko Spadaro (17828 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery