Italia, Mancini tra scherzo e serietà: “Buffon e De Rossi di nuovo in azzurro? Sarebbe una cosa bella…”

mancini (Marco Alpozzi - LaPresse)

Il commissario tecnico della Nazionale Italiana ha parlato della possibilità di convocare De Rossi e Buffon, non chiudendo definitivamente la porta

Roberto Mancini non chiude la porta a Gigi Buffon e Daniele De Rossi, sottolineando come entrambi potrebbero ricevere una nuova convocazione in azzurro.

Foto Francesca Soli /LaPresse

Presente alla conferenza stampa per ufficializzare il nuovo accordo tra FIGC e Rai, il ct della Nazionale Italiana ha parlato anche degli obiettivi degli azzurri a Euro 2020, sottolineando come l’obiettivo sia quello di arrivare in fondo: “per quello che ci riguarda sono felice che il pubblico e i tifosi si siano affezionati alla squadra, noi stiamo migliorando molto. Dobbiamo riuscire a portare gli ascolti al dato di Italia-Argentina del 1990, dove io ero in panchina, allora vuol dire che avremo fatto benissimo. Non c’è un obiettivo minimo, dobbiamo partire per arrivare in fondo. Il nostro progetto è quello di portare la Nazionale dove merita di stare, perché l’Italia ha vinto quattro Mondiali e non vince un Europeo da oltre cinquanta anni, quindi sarebbe anche ora di poterci pensare. Meglio la maglia azzurra o verde? L’importante è che sia il tricolore. De Rossi e Buffon ancora in azzurro? Era un’idea del presidente che mi ha trovato d’accordo. Sono gli unici reduci del 2006, sarebbe una cosa bella. Anche per l’Europeo? No, magari per il Mondiale del 2002“.

bertolini

AFP/LaPresse

Non è mancata poi una battuta sulla Nazionale Femminile: “penso a queste ragazze che hanno vissuto il calcio della passione, del sacrificio, del poco riconoscimento. E’ stata questa caparbietà e questa grande voglia di farsi riconoscere che ha fatto innamorare gli italiani, come a dire ‘noi ci siamo, guardate cosa sappiamo fare’. E questi sono valori autentici“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30824 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery