adriano galliani
LaPresse

Adriano Galliani esprime il suo parere in merito alla realizzazione del nuovo stadio San Siro: l’ex ad del Milan appoggia l’idea di costruire una nuova e moderna struttura

Nelle ultime ore, mentre le due anime calcistiche di Milano vivono situazioni diametralmente differenti, con l’Inter in vetta e il Milan agli albori di una piccola crisi, tiene banco la questione stadio. San Siro è una struttura vecchia, senza dubbio iconica e nella quale si è vissuta la storia del calcio, ma non più funzionale ai tempi e alle moderne esigenze alle quali una squadra (anzi due) deve far fronte.

Per questo motivo l’argomento riguardante il rinnovamento dello stadio è più caldo che mai. Ristrutturarlo o ricostruirlo da zero? Un dilemma amletico, sul quale si è espresso chiaramente l’ex amministratore delegato del Milan Adriano Galliani a margine della presentazione dei progetti in gara per la realizzazione del nuovo stadio: “è il quarto San Siro: ce n’è stato uno dal 1926, uno dal 1957, uno dal 1990 e speriamo che presto ci sia un quarto San Siro. Non vedo nulla di non romantico. Una città come Milano non può rinunciare a un investimento da 1,2 miliardi di euro. Il progetto di Populous mi sembra una città nella città di Milano, che richiama la città di Milano. L’altro è bellissimo, ma mi sembra più simile ad altri bellissimi stadi che ci sono nel mondo. Quello di Populous è un progetto originale. Sono contrario al fronte cittadino di Forza Italia che non vuole questo progetto. Il presidente Silvio Berlusconi si esprimerà. Bloccare lo sviluppo della città lo trovo davvero sbagliato. Sono totalmente a favore del progetto, non capisco come si possa essere contro“.

SCARICA L’APP DI SPORTFAIR PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE:

>> Per iOS

>> Per Android