Photo4/LaPresse

Il pilota anglo-thailandese esordirà al volante della Red Bull in occasione del Gran Premio di Spa, prendendo il posto di Gasly

Sarà un week-end molto particolare per Alexander Albon quello che sta per cominciare a Spa, l’anglo-thailandese infatti esordirà al volante della Red Bull, dopo l’avvicendamento con Pierre Gasly che farà il percorso inverso trasferendosi in Toro Rosso.

photo4/Lapresse

Un’occasione davvero da non perdere, come sottolineato dallo stesso pilota nel preview della scuderia di Milton Keynes: “non sono molti i piloti che hanno la possibilità di guidare una vettura in grado di vincere così presto nella loro carriera in Formula 1, quindi è una grande opportunità poter guidare per la Red Bull. E’ un grande passo, ma la factory è anche molto più vicina a casa mia e questo è utile. Sappiamo di cosa è capace la vettura, perché abbiamo visto cosa è stato in grado di fare Max quest’anno. Voglio vedere com’è rispetto a quella a cui sono abituato io, ma allo stesso tempo, so che questo fine settimana sarà la mia prima volta sulla macchina. Inoltre sto ancora imparando e migliorando come pilota, quindi sicuramente c’è molto altro da fare. So che la differenza principale sarà l’attenzione che ci sarà su di me, ma sto cercando di tenere i piedi per terra”.

Photo4/LaPresse

Il salto in Red Bull non spaventa Albon: “mi sto solo concentrando sul lavoro che devo fare a Spa. Ascolterò ed osserverò molto. Abbiamo fatto più lavoro possibile al simulatore, quindi ora si tratta di analizzare le procedure con il team e conoscere tutti i ragazzi. Questo è un grande passo, ma penso di aver già fatto dei grandi salti, cogliendo le opportunità che si sono presentate, quindi non mi preoccupo. Sono concentrato e pronto per essere il più forte possibile in questa metà seconda metà della stagione. Spa non è di solito una pista favorevole per me, ma l’anno scorso sono salito sul podio in Formula 2, quindi è stato comunque buono. Inoltre, non sai mai cosa possa succedere con il meteo lì“.