AFP/LaPresse

Grazie alla vittoria ottenuta nella ventesima tappa del Tour de France, Vincenzo Nibali si è messo in tasca un bel gruzzoletto

Un digiuno lungo sedici mesi, interrotto da una splendida vittoria ottenuta nella ventesima tappa del Tour de France, un successo in solitaria che permette allo Squalo di mordere anche questa edizione della Grande Boucle.

AFP/LaPresse

Sesto sorriso in carriera sulle strade transalpine per il siciliano, che rispedisce al mittente le critiche ricevute nelle scorse settimane per i cattivi risultati ottenuti in questo Tour. Una vittoria, quella ottenuta sul traguardo di Val Thorens, che ha un valore sia morale che economico, visto che frutta a Nibali un assegno di ben 11.000 euro per il successo di tappa. A questi vanno aggiunti altri 800 euro per la conquista del GPM di hors categorie, che porta il totale a 11.800 euro. Un bel gruzzoletto dunque per il corridore della Bahrain-Merida, che conclude al meglio il suo Tour de France.