AFP/LaPresse

Dopo le dichiarazioni circa il ritiro di Valentino Rossi, il team manager della Yamaha ha corretto leggermente il tiro

Le critiche piovutegli addosso, hanno spinto Lin Jarvis a correggere il tiro dopo le dichiarazioni relative al ritiro di Valentino Rossi. Il team manager della Yamaha aveva sottolineato come la propria squadra fosse già pronta all’addio del Dottore, salvo adesso ritrattare.

lin jarvis
Alessandro La Rocca/LaPresse

Questa la sua ‘nuova’ idea espressa ai microfoni di Speedweek: “onestamente, non credo che Valentino stia pensando di fermarsi. Credo che abbia preso la decisione giusta per se stesso, la sua vita e la sua carriera quando ha firmato il nuovo contratto fino al 2020 all’inizio del 2018. Anche dal punto di vista della Yamaha ha preso la decisione giusta, perché è stato il miglior pilota Yamaha nella passata stagione. Se le nostre moto fossero più veloci Valentino avrebbe potuto vincere diverse gare. Certo, le tre gare prima del Sachsenring sono state terribili, per diversi motivi. Ma valutare un pilota come Rossi soltanto dalle ultime gare non avrebbe senso, bisogna adattare le prospettive”.