Photo4/LaPresse

Il pilota della Mercedes ha sottolineato di essere contrario alla reintroduzione dei pneumatici Pirelli del 2018

Il dominio Mercedes di questo inizio di stagione ha fatto scattare un campanello d’allarme, spingendo alcuni team a chiedere una reintroduzione degli pneumatici Pirelli del 2018 per rendere più interessanti le gare.

LaPresse/Photo4

Per questo motivo, nella giornata di oggi si terrà a Spielberg un incontro tra i membri della FIA, i responsabili dei dieci team, Mario Isola e Ross Brawn per discutere di questa soluzione che, tuttavia, non piace a Lewis Hamilton. Il britannico ha espresso il proprio punto di vista, sottolineando come sarebbe un grave errore compiere un passo indietro: “abbiamo saputo che ci sarà un incontro per discutere la questione gomme. Noi piloti siamo tutti uniti su questo e spero che ci sarà almeno un nostro rappresentanteNon pretendiamo di dire o proporre nulla, ma se eventualmente si dovesse procedere nella direzione per noi sbagliata vorremmo che si sapesse il nostro parere. Ritornare alle gomme 2018 significa scegliere di usare un prodotto peggiore rispetto a quello attuale. Lo scorso anno dovevamo gestire di più le gomme perché si surriscaldavano facilmente creando blistering, quindi non potevamo spingere per troppo tempo soprattutto dietro a un’altra vettura. In altre parole, lo scorso anno non avrei potuto fare quello che ho fatto in Canada, con tanti giri al massimo alle spalle di Vettel“.