filippo tortu
foto Sedres/IAAF

L’azzurro fa segnare il quarto tempo in 10.10, chiudendo con lo standard di iscrizione per i Mondiali di Doha

Filippo Tortu è quarto sui 100 metri di Oslo, quinta tappa della IAAF Diamond League, con il tempo di 10.10 (vento +0.9). L’azzurro parte bene in sesta corsia ma è lo statunitense Christian Coleman a schizzare dai blocchi e impressionare con un’accelerazione particolarmente efficace.

Il brianzolo delle Fiamme Gialle, 21 anni da compiere tra due giorni e primatista italiano (9.99 nella scorsa estate), non perde fluidità nell’azione e mostra una dinamica migliore di quella dei 200 metri al Golden Gala di Roma, chiudendo con lo standard di iscrizione per i Mondiali di Doha, la migliore prestazione nazionale del 2019 e il settimo risultato della carriera. Davanti è Christian Coleman a dominare e prendersi il crono più veloce della stagione in 9.85, davanti al cinese Xie Zhenye (10.01) e all’altro sprinter USA Michael Rodgers (10.04). Infortunato e ultimo il britannico Reece Prescod (10.76).