Formula 1, Toto Wolff ammette: “mi sento uno zombie, continuo a riguardare le nostre foto e…”

wolff lauda Lapresse/PA

Il team principal della Mercedes è tornato a parlare della morte di Niki Lauda, rivelando di avvertire molto la sua mancanza

L’assenza di Niki Lauda si fa sentire eccome in casa Mercedes, considerando quanto l’ex pilota austriaco sia stato presente nel box nel corso degli ultimi anni.

LaPresse/Photo4

La sua morte ha toccato profondamente tutti i membri del team, in particolare Toto Wolff che ha esternato le sue emozioni nel corso di una difficile conferenza stampa: “come potete immaginare questo è un momento molto difficile per il team, per tutti noi e per me, come suo amico. Non è una situazione facile da sopportare durante un weekend di gara, soprattutto qui a Monaco, dove l’attenzione dei media è ancora più alta rispetto al solito. Il fatto che lui fosse un amico è la cosa che conta di più. La Formula 1 ha perso un grande personaggio, ma è molto diverso e molto più difficile quando viene a mancare un amico. Niki ci è mancato moltissimo, fin dalle gare che sul finire della scorsa stagione ha dovuto saltare. Ma sapere che non sarà più qui, che non ci scriverà più messaggi, che non potrò più chiamarlo dopo le gare per ottenere i suoi feedback e i suoi consigli è davvero difficile. Le emozioni che sto provando, come amico, sono terribili. Le ultime 48 ore sono state un inferno, mi sento uno zombie. Continuo a riguardare le nostre foto e ogni mezz’ora mi viene da piangere. Abbiamo perso qualcuno la cui assenza si farà molto sentire, sia nel nostro team che in F1

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (29665 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery