Boxe – Deontay Wilder shock: “posso uccidere il mio avversario ed essere pagato, voglio sfruttare questo diritto”

AFP/LaPresse

Deontay Wilder torna a fare scalpore. Il pugile americano svela di volersi riservare il diritto di uccidere un suo avversario sul ring ed essere pagato

Spero un giorno di avere un morto nel mio record“, con queste parole, qualche mese fa, Deontay Wilder aveva scioccato il mondo della boxe. L’imbattuto campione Wbc dei pesi massimi da quasi due anni e mezzo, capace di mettere ko 39 avversari in 40 vittorie, è tornato a far parlare di sè con dichiarazioni molto simili, capaci di generare grande polemica. In merito alla sfida del Barclays Center di Brooklyn contro Dominic Breazeale (20 successi e una sconfitta contro Anthony Joshua), Deontay Wilder ha detto: “questo è l’unico sport in cui puoi uccidere un uomo ed essere pagato: è legale. Perché non dovrei usare il diritto di farlo?”.

Dichiarazioni shock che sembrano aver superato il limite. Il presidente Wbc Mauricio Sulaiman lo ha redarguito pubblicamente: “conosco Wilder da molto tempo e so che queste frasi non sono da lui. Comunque sono contrarie all’etica della nostra organizzazione e ci sarà un’udienza in merito”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Mirko Spadaro (16893 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery