RENZO DOMINI

Asso, Dolphin e Protagonist sul lago di Garda Veronese

I monotipi lacustri più agguerriti hanno corso lungo la riva veronese del Garda il “Trofeo Acquafresca 2019”, un vero anticipo dei Campionati Italiani di Dolphin e Protagonist che si correranno sempre qui nel mese di giugno. Per tutte le flotte due sole prove, poi il secondo giorno, raffiche di vento da nord troppo forti, fino a 45 nodi.  Nei Dolphin con due primi posti si impone “Twister-Sterilgarda” di Flavio Bocchio (Fraglia Desenzano) con Mattia Polettini al timone. Secondi con un 2-3 si piazzano quelli del “Baraimbo due” di Imperadori-Razzi (piazzamenti 2-3) con Giò Pizzatti come skipper. Terzo è “Risposta-54” con Pierluigi Omboni (Gargnano). Seguono Martin Reintjes a bordo del “30 Nodi” di Emy “Andy” Paroni, quinto “Insolente” di Giovanni Perani e sesto Francesco Crippa di “N’doit”, tutti Fraglia Desenzano, questi due timonieri-armatori.
Il Protagonist 7.5 è di Davide Bianchini (Canottieri Garda) con “Ombra del vento” dell’armatore Luciano Galloni (Cv Gargnano), che precede i Campioni d’Italia di “Gattone” con Cavallini-Docali (Gargnano/Brenzone), terzo Giannino Boventi con il “Generale Lee” armato da Patriza Anele (Canottieri Garda), 4° Paolo Masserdotti di “Bessi Bis” (Fraglia Desenzano) e 5° Luca Brighenti di “Nexis” (Cn Brenzone).

Il veloce Asso 99 vede prima la barca di casa “Assatanato-Vetrocar” con Ivano Brighenti davanti a Laura Galbiati (Cv Diavoli Rossi di Desenzano) che comandava l’equipaggio gargnanese di “Aron-Confusi-One” di Elena Reboldi, terzo Stefano Righetti di “Gradasso”, altro veronese.
Tra i prossimi appuntamenti per queste flotte ci sarà ora la Gentlemen’s Cup
co-organizzata da Circolo Vela Gargnano e Yacht Club Cortina D’Ampezzo.