ancelotti
LaPresse

Carlo Ancelotti alla vigilia della sfida contro il Frosinone: le parole del tecnico del Napoli sull’assenza di Insigne e non solo

Lorenzo Insigne salta la trasferta del Napoli a Frosinone. “Lorenzo non ci sarà, ha questo problema all’adduttore che lo frena e gli impedisce di esprimersi al meglio“, spiega il tecnico Carlo Ancelotti in conferenza stampa, puntualizzando però che “non c’è nessun caso” legato alla situazione dell’attaccante.

Cafaro/LaPresse

E’ triste per i fischi ricevuti ma vuole guardare avanti. Come si recupera? Supportandolo, aiutandolo e mettendolo nelle condizioni ideali per esprimere il suo potenziale. La strada è una sola: lavorare e impegnarsi. Mi dispiace che non possa giocare domani perché questa settimana aveva capito perfettamente quello che deve fare e lo ha anche dimostrato“.

Contro i ciociari non ci sarà nemmeno Allan “che ha qualche fastidio da sovraccarico“. Ancelotti recupera invece Albiol: “E’ una buona notizia anche se -precisa il tecnico- non credo partirà dall’inizio“.

Lapresse

Sono molto felice di essere qui, penso di avere trovato la società giusta per le mie idee sul campo. Ho grandissimo supporto da parte della società, che fa un’analisi positiva della stagione, tutto il resto sono chiacchiere“. Carlo Ancelotti non ha dubbi sul suo futuro e spiega che l’idillio con la società di De Laurentiis continua.

Salta fuori un po’ di tutto, vedo un ambiente un po’ negativo e si parla di fallimento, ma nessuno a inizio stagione ha detto che avremmo vinto il campionato o la Champions League. L’unico rammarico è la Coppa Italia, dove siamo usciti soprattutto per colpa nostra, ma in campionato siamo competitivi e arrivare secondi mentre altre squadre hanno problemi anche ad arrivare in Champions è già un ottimo risultato“, evidenzia il tecnico, che contesta anche alcune analisi sulla condizione fisica del suo Napoli.

LaPresse

Si dice che la squadra non corre e si dà una percezione sbagliata. Chi dice che il Napoli ha un calo di condizione commette un errore perché i dati statistici dicono il contrario. Il Napoli è primo nella classifica di corsa“. E ancora: “Non è corretto correlare il mio salario ai risultati della squadra, mi preoccuperei se la mia società lo facesse ma non lo fa“. E a chi gli fa notare che le sue quotazioni sono sempre alte anche all’estero, Ancelotti risponde: “Non c’è nessuna discussione, ho sempre avuto estimatori ma io sto benissimo al Napoli e ho ancora più voglia di continuare qui e proseguire il lavoro iniziato. Qui ci sono tutte le condizioni perché io stia bene e mi senta motivato, tutto il resto sono chiacchiere“.

Non c’è nessuna volontà o esigenza di vendere giocatori. Il Napoli farà il suo mercato positivo secondo quelle che sono le nostre idee, al di là delle cessioni. Certo, se qualcuno vuole andare via, io non ho mai cercato di trattenere giocatori che non vogliono restare“. Così Carlo Ancelotti parlando delle future strategie di mercato del Napoli.

Se mi incatenerei ancora in caso di cessioni dei big? Non è cambiato niente“, risponde il tecnico, prima di soffermarsi sulle cose da migliorare nella prossima stagione. “La gestione delle difficoltà ci ha penalizzato molto in questo periodo, è un limite che va sicuramente superato nella prossima stagione. E’ una cosa che si può limare in parte con l’arrivo di nuovi giocatori e in parte con la conoscenza maggiore di quello che vogliamo fare e con una maggiore attitudine positiva da parte di tutti. E’ un lavoro che richiede tempo ma si può fare“. (Spr/AdnKronos)