AFP/LaPresse

Mario Isola ha commentato la due giorni di test in Bahrain, sottolineando la propria sorpresa per le prestazioni di Mick Schumacher

Non solo Ferrari e Alfa Romeo Racing, Mick Schumacher nel corso dei test in Bahrain ha sorpreso anche la Pirelli. Mario Isola si è infatti soffermato sulle prestazioni del giovane tedesco, esprimendo la propria ammirazione per quanto fatto vedere in pista.

AFP/LaPresse

Intervistato nel day after, il responsabile F1 e car racing della Casa italiana ha sottolineato: “siamo riusciti a completare il programma previsto per i nostri test di sviluppo 2020 con pneumatici prototipo, nonostante la pioggia non ci abbia consentito di girare molto il primo giorno. Un ringraziamento va a tutti i piloti che hanno partecipato al nostro test e in particolare a Fernando Alonso, la cui esperienza ci ha permesso di raccogliere molti dati che andremo subito ad analizzare. Questo lavoro continuerà nelle prossime settimane e nei prossimi mesi per capire in quale direzione proseguire lo sviluppo dei nostri pneumatici da 13”, alla loro ultima stagione in F1 prima del passaggio al 18” previsto per il 2021. Nei test in-season i team hanno continuato i propri programmi, utilizzando i set di mescole 2019 scelti in anticipo. È comprensibile che nessun Team avesse selezionato pneumatici da bagnato per il test in-season in Bahrain, ma nonostante ciò sono stati due giorni produttivi. Complimenti anche a Mick Schumacher, che ha impressionato tutti, noi compresi, al suo debutto in Formula 1