Gasol
LaPresse/EFE

I Memphis Grizzlies trattano la cessione di Marc Gasol: Charlotte Hornets e Toronto Raptors studiano la situazione del centro spagnolo

Per la prima volta in carriera, Marc Gasol sembra essere destinato a lasciare i Memphis Grizzlies dopo 12 anni di militanza nella franchigia. Il centro spagnolo è finito al centro del mercato a poche ore dalla trade deadline, come ‘pedina sacrificabile’ sull’altare del rebuilding. Liberandosi del suo contratto da 24 milioni di dollari (25 di player option la prossima stagione), i Memphis Grizzlies hanno intenzione di ricavare un pacchetto di scelte e giovani futuribili dai quali ripartire, mettendo il talento di Jaren Jackson Jr. ancor più al centro del progetto.

L’interesse principale nei confronti di Marc Gasol è stato mostrato da Charlotte Hornets e Toronto Raptors. I ‘Calabroni’ potrebbero mettere sul piatto i giovani che tanto interessano ai Grizzlies: da Miles Bridges a Malik Monk, qualche contratto in scadenza come quelli di Lamb e Kaminsky, nonchè i contratti di Cody Zeller (14.5 milioni) o Michael Kidd-Gilchrist (13) per far quadrare i conti. Trade che sembra in dirittura d’arrivo, serve appunto far combaciare i vari pezzi del puzzle: con l’arrivo di Gasol, gli Hornets provano ad affiancare un top player fatto e finito a Kemba Walker (in attesa di rinnovo) per porvare a smuovere le placide acque di una franchigia che negli ultimi anni non ha mai fatto il tanto atteso salto di qualità.

Sembra invece meno convincente la proposta dei Toronto Raptors, ma non per la qualità degli asset proposti: i canadesi avrebbero messo sul piatto Kyle Lowry e Jonas Valanciunas, chiedendo in cambio anche l’inserimento di Mike Conley. In questo caso, l’arrivo di Gasol e Conley potrebbe alzare il tasso tecnico della squadra che vorrebbe puntare a vincere nell’immediato e a convincere Kawhi Leonard a rifirmare. I Grizzlies però vorrebbero ottenere giovani e scelte, come detto, ed hanno mostrato il loro interesse per Anunoby.