LaPresse/Stefano Porta

Secondo l’analisi della Fifa sono stati spesi dai club 569,66 milioni di euro (642,8 milioni di dollari) in trasferimenti internazionali in Inghilterra, Francia, Germania, Italia e Spagna

Durante la finestra del calciomercato invernale nei ‘Big 5‘, i cinque maggiori paesi a livello calcistico in Europa, secondo l’analisi della Fifa sono stati spesi dai club 569,66 milioni di euro (642,8 milioni di dollari) in trasferimenti internazionali. Il rapporto è riassunto nell’attività del sistema di trasferimento internazionale (ITMS) dei club di Inghilterra, Francia, Germania, Italia e Spagna (“i Big 5”) durante il periodo di gennaio (dall’1° al 31 gennaio 2019).

Ben 162 delle 211 federazioni affiliate alla Fifa hanno aperto il loro periodo di mercato durante il mese di gennaio. I club dei ‘Big 5′ hanno rappresentato il 59,1% della spesa globale durante questo periodo, con un totale complessivo di 642,8 milioni di dollari spesi. Rispetto a gennaio 2018, il volume dei trasferimenti internazionali verso i Big 5 è aumentato del 6,4%, con 282. I club dei Big 5 hanno completato una media di 2,1 trasferimenti internazionali in entrata per club. Ancora una volta, l’Inghilterra è stato il paese che ha speso di più durante il periodo, con 178,2 milioni di dollari spesi, nonostante una riduzione del 65% delle spese rispetto al record di gennaio 2018.

L’Italia è stato il secondo paese che ha speso di più con 128,15 milioni di euro (144,6 milioni di dollari) con un + 459%, seguita dalla Germania con 99,70 (112,5 milioni di dollari) + 56,7%), Spagna con 99,26 mln di euro (112 milioni di dollari), -70,1%) e Francia con 84,55 mln di euro (95,4 milioni di dollari) +104,6 %). (Spr/AdnKronos)