federica brignone
Marco Alpozzi/LaPresse

Federica Brignone e Marta Bassino hanno commentato la prima manche dello slalom gigante di Courchevel

Sei atlete racchiuse in 27 centesimi, le prime quattro in appena 11. È uno slalom gigante combattutissimo quello in corso a Courchevel e dopo la prima manche i giochi sono ancora aperti, con le big che sono tutte potenzialmente in lotta per il podio e per la vittoria. In testa c’è Viktoria Rebensburg: la tedesca, partita con il pettorale numero 5, ha chiuso in 1’02″18 facendo la differenza con linee strettissime soprattutto nella parte finale del tracciato.

Due le azzurre nella top ten, con Federica Brignone e Marta Bassino rispettivamente al sesto e al decimo posto. Queste le dichiarazioni delle azzurre al termine della prima manche del gigante di Courchevel: “ho fatto un numero sul muro – le parole della Brignone – ero praticamente sdraiata. Eppure siamo tutte lì in un fazzoletto con sei atlete che possono vincere, sarà una seconda manche avvincente“. Marta Bassino invece ha sottolineato: “ho faticato sul muro, poi mi sono ripresa: classifica corta, non rimane che attaccare a tutta nella seconda manche“.