preziosi genoa
Tano Pecoraro/LaPresse

Genoa, Enrico Preziosi contro i tifosi della Gradinata Nord che lo hanno pesantemente contestato con uno striscione prima della gara col Napoli

Il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, è furente a causa dello striscione esposto dalla Gradinata Nord in occasione della gara contro il Napoli. “Preziosi prima o poi anche tu morirai, il Genoa mai“, questo il testo dello striscione poco gradito dal presidente: “Non ho fatto denunce perchè non c’è stato bisogno – le parole di Preziosi riportate dall’Ansa -. La Digos ha già avviato una indagine. E’ sicuramente gente schedata si tratta solo di intervenire. E’ solo una parte della gradinata che fa casino e impedisce agli altri di dissentire perchè hanno paura di prendere schiaffi“. Ma non è tutto, Preziosi voleva fermare l’inizio della gara: “Sabato sera non ero allo stadio ma ho detto ai miei dirigenti di chiedere all’arbitro di non fare iniziare la gara fino a quando non fosse stato tolto quello striscione, ma l’arbitro ha risposto che non poteva intervenire lui. Secondo me invece quello era vilipendio alla persona e non c’era bisogno che intervenisse un organo federale. Ne parlerò in Lega. Mi si può contestare ma non in quel modo, non si augura la morte a nessuno“.