pedrosa
AFP/LaPresse

Il Gp di Gran Bretagna è stato cancellato, l’opinione di Dani Pedrosa dopo la riunione con la Race Direction a Silverstone

Dopo la cancellazione del Gp di Gran Bretagna, a causa della forte pioggia e dell’asfalto poco drenante, ci sarà da individuare le colpe del ‘disastro’ consumatosi a Silverstone questo weekend. Per la sicurezza dei piloti si è ritenuto fondamentale cancellare la gara, ma ciò ha suscitato tante polemiche, che sono state rivolte soprattutto alla ditta che ha provveduto alla riasfaltatura del tracciato britannico. A parlare dell’incresciosa vicenda, dopo la riunione dei piloti con la Race Direction, anche Dani Pedrosa.

Non so tutti i dettagli, – ha spiegato il pilota della Honda, chiarendo le circostanze in cui è stato chiamato per la riunione, al contrario di Andrea Dovizioso rimasto fuori dall’assemblea – perchè uno sì ed uno no? Il mio camion è vicino a quello dell’Irta, mi hanno detto che stava iniziando la riunione e per noi è stato più facile. In qualche modo alla Safety Commission si è valutata la situazione di oggi. Alla fine quello di cui abbiamo parlato era la situazione della pista, abbiamo provato a fare le gare prima, abbiamo aspettato per farle dopo, ma la situazione è così perchè l’asfalto non riusciva a fare il suo lavoro. Giustamente, dopo la situazione di ieri, quello che dicevamo con gli altri piloti era una situazione di gara tutti insieme, che se uno sbaglia si crea un grande casino anche per chi viene dietro. La maggioranza dei piloti abbiamo visto che la pista non migliorava neanche un po’, dopo che oggi era tanto freddo .Dopo le 5 diventa una situazione strana, mai si è andati in pista a questa ora”.