Campionato assoluto di Scacchi, vince in semifinale il giovane sardo Francesco Sonis

Sorpresa nella Semifinale del Campionato assoluto vinta dal sedicenne sardo Francesco Sonis. Buone prove dei piemontesi nei tornei di categoria, nelle serie minori trionfano i mini-scacchisti di 11 e 12 anni

Concluse ad Alessandria le Semifinali dei campionati Italiani Assoluto, Under 20 e Femminile e i campionati per le singole categorie da Candidato Maestro a Inclassificato. Le competizioni sono state giocate nelle sale di Palazzo Monferrato messo a disposizione dalla Camera di Commercio di Alessandria. Quasi 150 i giocatori al via.

Sorpresa nella Semifinale dell’Assoluto che è stata vinta brillantemente con 7 punti su 9 dal sedicenne Maestro Internazionale Francesco Sonis di Oristano, alla vigilia solo un outsider. Ma il ragazzo ha brillantemente superato gli avversari alla vigilia più quotati, in particolare i Grandi Maestri Brunello e Dvirny e l’altro maestro internazionale Pierluigi Basso, che hanno il torneo concluso staccati di mezzo punto.

Lo spareggio tecnico ha dato il secondo posto Pierluigi Basso di Treviso e il terzo al bergamasco Sabino Brunello che così con Sonis si sono qualificati per la finale scudetto del Campionato Italiano in programma a Salerno a fine novembre.

Formalmente Danil Dvyrny è rimasto escluso ma però potrebbe entrare nella finale grazie alla graduatoria nazionale a punti (lista elo).

In questo torneo da segnalare la buona prova della romana Desirèe Di Benedetto.

Ha avuto scarso successo la semifinale del campionato italiano femminile che ha visto in gara soltanto cinque giocatrici che si sono disputate i quattro posti in palio per la finale. E’ stato quindi giocatto un torneo a girone doppio, in cui ciascuna ha incontrato tutte le altre due volte.

Ha vinto solitaria con 5.5 su 8 Alessia Santeramo di Barletta, precedendo la palermitana Tea Gueci e Maria Andolfatto di Bergamo entrambe con 4.5; quarta con punti 3.5 Marianna Raccanello di Torino, resta esclusa dalla finale la biellese Maria Palma, quinta con 2 punti.

Combattuta la semifinale del campionato Under 20 che ha visto 14 ragazzi al via. Alla fine in cinque hanno concluso alla pari al primo posto ex aequo con 6 punti su 9, ma anche in questo torneo i posti in palio per la finale scudetto erano solo quattro.

Lo spareggio tecnico ha dato la vittoria a Christian Palozza di Roma, davanti ad Antonio Loiacono di Treviso, Francesco Seresin di Trento e Luca Varriale di Palermo, che quindi di sono qualificati per la finale, mentre è rimasto escluso il quinto classificato, Andrea Favaloro pure di Palermo.

Nei campionati di categoria tutti i vincitori hanno acquisito la promozione alla categoria superiore.

Tra i Candidati Maestri scudetto a Mario Baldizzone di Acqui Terme con punti 7.5 su 9; secondo con 7 Clint Bosi di Pavia, terzo con 6.5 Enzo Tripodi di Torino.

Nel Campionato di Prima Nazionale si impone Angelo Cafagna di Barletta con 7 punti, davanti a Paolo Litrico di Venezia con 6; nello spareggio tecnico per il terzo posto ha prevalso Giancarlo Badano di Acqui Terme, su Daniele Zangherratti di Como e Alessandro Vercelli di Asti.

Nel torneo delle Seconde nazionali vince il dodicenne Lorenzo Serloni di Ancona con 8 punti su 9; secondo Ten Lon Xu di Asti con 7.5, terzo con 6.5 Luca Zavattero di Canelli (At).

Tra le terze nazionali si impone con 6.5 il trevigiano Lorenzo Candian  di soli 11 anni, davanti a Marco Vercelli di Asti 5.5 e Giuseppe Cassano di Alessandria 4.

Infine il torneo dei Non classificati viene vinto dal dodicenne Francesco Gazzotti di Modena con 7,5, davanti a Giulio Agresta di Torino e Lorenzo Modena di Pavia entrambi con 6 punti.