Favoriti Roland Garros – Halep, adesso o mai più! Quanta incertezza nel WTA: i pronostici di SportFair

SportFair

Chi sono i favoriti del Roland Garros 2018? Da Simona Halep al bis della Ostapenko: ecco i pronostici di SportFair

Dal 27 maggio al 10 giugno, il grande tennis mondiale sbarca a Parigi per il Roland Garros. All’ombra della Torre Eiffel, i migliori tennisti ATP e WTA si daranno battaglia per alzare al cielo l’ambito trofeo dello Slam francese. Se per quanto riguarda il tabellone maschile i favoriti sono più facili da individuare, il tabellone femminile si presenta alquanto incerto. L’anno scorso fu la prima volta di Jelena Ostapenko, sorpresa fra le outsider, in grado di negare la prima gioia a Simona Halep. Quest’anno chi sono le favorite del Roland Garros? Dopo il successo dei pronostici relativi agli Internazionali d’Italia, noi di SportFair proviamo ad analizzare il tabellone femminile dello Slam francese.

Parte alta

Finale Internazionali d'Italia 2018 Svitolina Halep
AFP PHOTO / Filippo MONTEFORTE

Simona Halep – L’anno scorso il titolo le è sfuggito dalle mani proprio nella finale, già citata, contro Jelena Ostapenko. La tennista romena era favorita ed anche in controllo del match, poi il blackout e la tensione che sembra soffrire con gli appuntamenti decisivi (come a Roma) hanno fatto il resto. Quest’anno torna a Parigi da numero 1, ha un tabellone relativamente semplice con Bertens o Mladenovic uniche possibili insidie nei primi turni, fino alla semifinale contro Muguruza-Pliskova-Sharapova, e non intende fallire.

AFP/LaPresse

Più Muguruza di Pliskova – Restando nella parte alta del tabellone, impossibile non citare le due delusioni degli Internazionali d’Italia: Garbine Muguruza e Karolina Pliskova. La spagnola a Roma è stata eliminata agli ottavi da Kasatkina, mentre Pliskova è uscita di scena al primo turno contro Sakkari. Entrambe hanno voglia di rivalsa. Muguruza, campionessa 2016 a Parigi, ha un tabellone più semplice della collega: Kuznetsova, Pavlyuchenkova e Tsurenko-Wandeveghe non sembrano avversarie insuperabili fino al possibile quarto di finale contro Sharapo-Pliskova.

LaPresse/REUTERS

A proposito di Pliskova… mentre la sorella Kristyna sarà impegnata contro Serena Williams, altra variabile in questa parte di tabellone, la numero 6 al mondo vuole riscattarsi dopo la particolare eliminazione al primo turno di Roma, con tanto di sfogo finale a colpi di racchetta. Il tabellone è tutt’altro che semplice: ai sedicesimi interessante la sfida contro una Sharapova in ripresa, Barty o Serena Williams agli ottavi e la sopracitata Muguruza ai quarti, prima di arrivare alla Halep. Un campo minato dal quale difficilmente verrà fuori integra.

Parte Bassa

LaPresse/reuters

Jelena Ostapenko e Elina Svitolina – Nella parte bassa del tabellone troviamo subito la campionessa in carica, Jelena Ostapenko desiderosa di firmare un bis che la consacrerebbe fra le big. La giovane lettone ha un tabellone molto easy nei primi turni, fino allo spartiacque rappresentato dal quarto di finale contro Elina Svitolina. La bi-campionessa degli Internazionali d’Italia ha dimostrato di avere un certo feeling con la terra rossa, nonostante al Roland Garros non abbia mai superato i quarti. Dalla sfida tra Ostapenko e Svitolina potrebbe venir fuori la finalista della parte bassa del tabellone.

Kvitova
AFP/LaPresse

Petra Kvitova – Da tenere in considerazione inoltre, per la parte bassa del tabellone WTA, il nome di Petra Kvitova. La tennista ceca, riuscisse a superare Kontaveit ai sedicesimi, avrebbe la strada spianata fino ai quarti contro Caroline Wozniacki, non proprio una specialista della superficie, per poi affrontare Ostapenko-Svitolina in semifinale.