Porte girevoli all’Atalanta: le richieste di Gasperini per sostituire i partenti, ecco come cambia l’11 bergamasco

Atalanta alle prese con un calciomercato che potrebbe rivoluzionare la rosa, innesti di spessore per sostituire alcuni pezzi pregiati in partenza

L’Atalanta ha da poco concluso l’ennesima ottima stagione con Gian Piero Gasperini al timone. L’Europa League è stata riconquistata, al termine di un’annata ricca di soddisfazioni per il club del patron Percassi. Come in ogni estate però, l’Atalanta deve far fronte all’assalto delle big del campionato italiano per i gioielli in rosa, gioielli che in caso d’addio vanno degnamente sostituiti. Due calciatori di spessore hanno già salutato la truppa, si tratta di Caldara e Spinazzola, promessi sposi della Juventus già dalla scorsa estate. L’esodo però potrebbe non essere terminato, dato che anche Cristante sta animando il calciomercato, con la Roma vicinissima al colpaccio.

I bergamaschi però non si indeboliranno, anzi, andranno alla ricerca dei tasselli giusti per rafforzare la rosa. In porta il riscatto di Gollini potrebbe far sì che sia proprio l’italiano il portiere titolare, con Berisha che potrebbe anche lasciare il club. In difesa come detto, c’è da sostituire un uomo importantissimo come Caldara, l’ultima idea porta ad Acerbi, calciatore di spessore che potrebbe giocare sia in mezzo che sul centro-sinistra. Per quanto concerne il dopo Spinazzola, Gasperini ha chiesto a gran voce Laxalt, suo pupillo ai tempi del Genoa, calciatore con le valigie in mano in questa calda estate. Conferme arrivano anche dal fronte Soriano, potrebbe essere lui il sostituto di Cristante in mezzo al campo. Una novità infine potrebbe arrivare in attacco, con i bergamaschi che seguono attentamente le vicende legate a Defrel. Ecco dunque come potrebbe presentarsi l’11 dell’Atalanta nella prossima annata.