LaPresse/Photo4

Maurizio Arrivabene ha analizzato il risultato del Gp della Cina, sottolineando come il Cavallino non abbia ottenuto quanto si aspettasse

arrivabene
© Photo4 / LaPresse

Una giornata da dimenticare, un Gran Premio da archiviare il prima possibile pensando già all’appuntamento di Baku. La Ferrari lascia la Cina con l’amaro in bocca, ottenendo un terzo e un ottavo posto che, dopo le qualifiche, nessuno si sarebbe aspettata. La partenza dalla prima fila di Vettel e Raikkonen aveva messo in una posizione di favore i due ferraristi, incappati successivamente in situazioni davvero difficili da gestire. Maurizio Arrivabene palesa la sua delusione nel post gara, ma invita i suoi uomini a pensare già al prossimo appuntamento di Baku:

Quello di oggi non è certo il risultato a cui puntavamo, partendo dalla prima fila. Il nostro passo in gara non era male, ma è stato un Gran Premio in cui le molte variabili hanno fatto la differenza. Kimi ha conquistato il podio e Sebastian ha contenuto i danni con una vettura che, dopo la collisione, non era nelle condizioni ideali per poter lottare. Ora è importante mantenere concentrazione e determinazione, pensando già alla prossima gara a Baku”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE