Sloane Stephens, in finale sei imbattibile! Ostapenko dura appena un set: l’americana regina del Miami Open

LaPresse/XinHua

Sloane Stephens batte Jelena Ostapenko nella finale del Miami Open: la tennista statunitense si impone in due set di fronte al pubblico di casa

Fuori tutte le big già nei primi turni, sembrava abbastanza chiaro che la finale del Miami Open avrebbe regalato qualche sorpresa. Un ultimo atto fra outsider di lusso, quello giocato sul cemento statunitense fra due campionesse Slam in carica: da una parte Sloane Stephens, vincitrice degli US Open; dall’altra Jelena Ostapenko che fra un paio di settimane dovrà difendere il Roland Garros vinto la scorsa stagione. Una finale equilibrata sulla carta, che contrapponeva la potenza della Stephens alla sfrontatezza, tecnica e caratteriale della giovane Ostapenko. Due giocatrici alla ricerca di conferme: paradossalmente dopo le vittorie Slam, il primo per entrambe, hanno vissuto un momento di appannamento legato a prestazioni e vittorie. A spuntarla è stata Sloane Stephens che è riuscita a portarsi a casa un primo set durissimo, vinto al tie-break per 7-5, guadagnandosi un vantaggio non solo nel punteggio, ma anche psicologico. Il secondo set è andato via liscio, con il punteggio di 6-1 e il boato del pubblico della Florida che ha acclamato, colpo dopo colpo, la giocatrice di casa. La Stephens non vinceva un torneo proprio da New York, ben 6 mesi fa, e non ha vinto una partita dagli US Open fino ad Acapulco (da settembre a febbraio). Quando si tratta di finali però, è imbattuta e imbattibile: 6 vittorie su 6 finali disputate. Se poi si gioca sul cemento e in America, sembra avere una spinta in più.

6 su 6 finali vinte

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Mirko Spadaro (17348 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery