F1, la Ferrari si gioca l’asso per spiazzare la Mercedes: il Cavallino ‘accelera’ in vista del Gp di Shanghai

Gli uomini della Ferrari stanno mettendo a punto un nuovo fondo che dovrebbe essere montato sulla SF71-H in occasione del Gran Premio di Shanghai

© Photo4 / LaPresse

La vittoria ottenuta nel Gp d’Australia non ha ingannato la Ferrari, tutt’ora convinta della superiorità del passo della Mercedes. Il successo di Vettel ha sì regalato sorrisi e soddisfazione a Maranello, ma non ha spinto in errore gli uomini in rosso, rimasti dell’idea di dover lavorare duramente per poter continuare a stare davanti al team campione del mondo. Proprio per questo motivo, i tecnici della Gestione Sportiva hanno analizzato i dati ottenuti a Melbourne, deliberando successivamente le modifiche da apportare alla SF71-H di Vettel e Raikkonen. Le novità però non arriveranno in Bahrain, sede del prossimo appuntamento in calendario, bensì direttamente per la tappa in Cina, che segue ad una settimana di distanza quella di Sakhir. La Ferrari dunque assumerà nella seconda gara della stagione la configurazione utilizzata in Australia con i dovuti adattamenti della macchina alla pista del Bahrain.

LaPresse/Photo4

A Shanghai, poi, dovrebbe arrivare il nuovo fondo grazie a cui dovrebbero sparire le instabilità aerodinamiche in frenata e in inserimento di curva, che hanno parzializzato le prestazioni della Ferrari nel corso delle sessioni di test svolte prima dell’inizio del Mondiale 2018. Lo studio dei flussi in particolare nei due canali che sono stati creati ai lati della trasmissione e l’irrigidimento del fondo che ora è sensibilmente più lungo di quello dell’anno scorso avranno il compito di permettere alla Ferrari di dimostrare il proprio valore e rimanere stabilmente davanti alla Mercedes.