Leonard
LaPresse/Reuters

L’infortunio di Kawhi Leonard si fa sempre più misterioso: coach Popovich ammette che i tempi di recupero della stella degli Spurs potrebbero allungarsi notevolmente

I San Antonio Spurs ricoprono la terza piazza ad est con un record di 35-24, dietro gli inarrivabili Warriors e Rockets. Per quanto possa essere positiva, la stagione degli Spurs è però condizionata da una defezione importante: quella di Kawhi Leonard. La stella della formazione texana ha giocato solo 9 partite su 59, causa di una tendinite al quadricipite che lo affligge da troppe settimane. A destare preoccupazione sono proprio i tempi di recupero di Kawhi, estremamente lunghi e che, secondo le parole di coach Popovich potrebbero protrarsi fino a fine stagione:

“sarei sorpreso se Kawhi tornasse (sul parquet) durante questa stagione – ha detto Gregg Popovich a fine allenamento -. Rimangono poche partite alla fine della stagione regolare (23, per l’esattezza ndr) e non è ancora pronto. Se anche lo fosse, più avanti, rischia di diventare una scelta complicata, riaggregarlo così tardi. Non siamo pronti a ufficializzare che è fuori causa per la stagione, ma sarei sorpreso di rivederlo giocare quest’anno”.