suzuki fisg

Suzuki è legata al mondo dello sport e al mondo del ghiaccio, grazie alla partnership dal 2013 con la FISG

suzuki fisgSuzuki e FISG hanno consolidato il loro legame, abbinando S-CROSS e la leadership nel 4×4 di Suzuki a chi ha fatto della resistenza e della potenza un vero e proprio marchio di fabbrica: la specialità Pista Lunga. Con una gamma eclettica come quella di Suzuki, la FISG ha potuto destinare a ogni specialità il proprio modello: la Nazionale di Short Track ha identificato come auto rappresentativa SWIFT per la sua agilità; la Nazionale di Pattinaggio ha scelto l’eleganza di VITARA; la Squadra Italiana di Pista Lunga ha scelto di guidare S-CROSS, il suv top di gamma.

La Nazionale mette il turbo

suzuki fisgGli azzurri del c.t. Maurizio Marchetto, soliti ad effettuare sessioni di allenamento e intensi raduni in altura, hanno deciso di legarsi a S-CROSS, ammiraglia della gamma Suzuki, per le sue doti di viaggiatrice, capace di affrontare qualsiasi percorso in sicurezza fornendo prestazioni da fuoriclasse. S-CROSS, con le sue motorizzazioni turbo only (1.6 Diesel, 1.0 e 1.4 BOOSTERJET) e la sua tecnologia 4WD ALLGRIP, fa delle prestazioni sui terreni a scarsa aderenza uno dei suoi principali punti di forza. Allo stesso modo, gli atleti della Nazionale di Pista Lunga sfruttano ogni curva per ottenere le migliori performance ed arrivare primi al traguardo.

Prestazioni da ammiraglia

suzuki fisgSotto il cofano a conchiglia, caratterizzato da una doppia nervatura, S-CROSS è equipaggiata con motori turbo di ultima generazione. Le proposte a benzina sono due, 1.0 BOOSTERJET da 112 cv e 1.4 BOOSTERJET da 140 cv, che si aggiungono al turbodiesel 1.6 DDiS da 120 cv. Quest’ultimo può essere equipaggiato con cambio robotizzato a doppia frizione, mentre per i BOOSTERJET è disponibile una trasmissione automatica in alternativa al cambio manuale. La trazione integrale vetture prodotte all’anno, ed è leader sul mercato giapponese nei segmenti Keicar e Passenger car. L’Azienda nasce nel 1909 da un’idea imprenditoriale di Michio Suzuki, che, nella cittadina di Hamamatsu, in Giappone, costruisce uno stabilimento per la produzione di telai tessili. Nel 1920 l’Azienda viene profondamente riorganizzata al fine di intraprendere il cammino industriale su scala internazionale, prendendo il nome di Suzuki Loom Manufacturing Co. Nel 1954 l’Azienda diviene Suzuki Motor Corporation Ltd e l’anno seguente, nel 1955, nasce la prima automobile a marchio Suzuki. Da allora in avanti, l’attività industriale nei differenti settori ha proseguito il suo incessante cammino di crescita, puntando su valori quali l’affidabilità, il design e l’innovazione.