Generazione Y - Millennials a(r)t work

Dal progetto “Generazione Y – Millennials a(r)t work” sono nati dieci cortometraggi capaci di rappresentare attraverso un linguaggio giovane e accattivante. Ecco i vincitori

I registi coinvolti hanno realizzato dieci opere che rappresentano il loro sguardo sulla realtà, dieci modi diversi di interpretare la contemporaneità: un vero e proprio ascolto sociale per una generazione di cui tutti parlano e che tutti giudicano, ma a cui Lancia, da sempre attenta alla sperimentazione creativa, ha deciso di dare voce. Le opere, disponibili sul sito Lancia, sono state realizzate con la supervisione artistica di Ambra Angiolini e Adriano Giannini, affiancati dalla direttrice di OffiCine, Cristina Marchetti. I tre supervisor hanno decretato come vincitore della giuria artistica Sebastiano Luca Insinga, alias SELIN, con il suo “BOCHRALetizia”. Sul sito, invece gli utenti hanno espresso la propria preferenza, dichiarando il vincitore della giura web “Little Steps”, del regista Davide Meraviglia. Questo progetto, allo stesso modo dei tanti promossi dal marchio a partire dalla fondazione del magazine Lancia TrendVisions, ha dato voce a una generazione di talenti e continuerà a farlo anche in futuro: i cortometraggi in concorso, infatti, potranno partecipare a importanti festival nazionali e internazionali, come espressione di un’intera generazione, senza il peso delle tante etichette che di volta in volta tentano di descriverla.