Ancelotti e Maldini - ph Lapresse
Ancelotti e Maldini - ph Lapresse

Ancelotti ct e Maldini nell’organigramma federale, l’Italia inizia la ricostruzione: ecco il piano Tavecchio per salvare la sua poltrona

LaPresse / Roberto Monaldo

E’ la prima vera idea per la ricostruzione azzurra dopo il clamoroso fallimento: come svelato da Sky Sport, infatti, il nome forte per sostituire Gian Piero Ventura sulla panchina dell’Italia è quello di Carlo Ancelotti. Confermata dunque la nostra indiscrezione di ieri pomeriggio (clicca qui), ma con una novità: nell’organigramma federale ci sarebbe spazio anche per Paolo Madini. Due nomi che metterebbero tutti d’accordo, ma solo ad una condizione: l’addio di Tavecchio. Perché il piano dell’attuale presidente federale è chiaro: dare subito in pasto agli italiani due profili di livello assoluto intorno ai quali iniziare la ricostruzione, salvando così facendo la sua poltrona. Ma al di là di Ancelotti e Maldini, scelte assolutamente condivisibili, il primo passo verso il cambiamento dovrà essere proprio l’addio di Tavecchio: il vero grande artefice della catastrofe azzurra.