Elisa Balsamo

Elisa Balsamo conquista la medaglia di bronzo nel madison, gara valida per la Coppa del Mondo di ciclismo su pista

Una coppia che…scoppia di energia! Il CT Salvoldi alla vigilia aveva detto che era necessario sperimentare e gareggiare anche nel Madison, dove ci si può e deve migliorare. Così è stato. Rachele Barbieri, dopo il brillante oro conquistato ieri nello scratch che la conferma regina della disciplina, oggi insieme all’altro talento azzurro, Elisa Balsamo, conquista uno splendido bronzo nel madison. Splendido perché neanche una caduta ha fermato le azzurre, che con 9 punti e tanta soddisfazione si sono portare a casa una medaglia di spessore. L’oro è stato vinto dalla Gran Bretagna, che ha avuto del filo da torcere da parte del Belgio, argento a soli 2 lunghezze.

Una coppia che…scoppia di energia! Il CT Salvoldi alla vigilia aveva detto che era necessario sperimentare e gareggiare anche nel Madison, dove ci si può e deve migliorare. Così è stato. Rachele Barbieri, dopo il brillante oro conquistato ieri nello scratch che la conferma regina della disciplina, oggi insieme all’altro talento azzurro, Elisa Balsamo, conquista uno splendido bronzo nel madison. Splendido perché neanche una caduta ha fermato le azzurre, che con 9 punti e tanta soddisfazione si sono portare a casa una medaglia di spessore. L’oro è stato vinto dalla Gran Bretagna, che ha avuto del filo da torcere da parte del Belgio, argento a soli 2 lunghezze.

Le inseguitrici azzurre in semifinale contro il Giappone – Francesca Pattaro, Elisa Balsamo, Tatiana Guderzo e Silvia Valsecchi ottengono in qualifica il crono di 4’22”020 che vale un ottimo secondo tempo alle spalle della Gran Bretagna (Katie Archibald, Elinor Barker, Emily Nelson, Neah Evans) scatenata in casa, che ferma le lancette a 4’18”471.

L’Italia vola in semifinale (che si disputerà domani) e se la vedrà contro il Giappone, terzo miglior tempo in qualifica (4’27”329) mentre la Gran Bretagna sfiderà il Belgio (4° tempo in 4’28”371). Una semifinale da brivido che varrà il pass per la finalissima oro-argento.

Ma le belle notizie arrivano anche dal quartetto maschile – L’Italia chiude in settima posizione e guida la classifica di Coppa del Mondo Uci della specialità insieme alla Danimarca dopo due prove. Il risultato è importante perchè conferma l’ottimo standard raggiunto nonostante l’avvicendamento nella formazione con l’assenza di Consonni e Ganna e l’innesto del giovane Stefano Moro. L’oro è andato alla Gran Bretagna che ha fatto gli onori di casa; argento alla Danimarca e bronzo alla Francia. Bravi gli azzurri del CT Villa che confermano il loro livello e, cosa più importante, di essere un gruppo di atleti che, a rotazione, contribuiscono alla crescita dell’Italia.

Buono l’esordio di Francesco Lamon nell’omnium, dove la sua 12ª posizione finale (76 punti) è da vedere nell’ottica dell’esperienza e sperimentazione, a maggior ragione se realizzata con un lotto partenti di alto spessore. Lamon ha corso con carattere e determinazione registrando il 7° posto nello scratch; il 6° posto nel tempo race; ed il 13° nell’eliminazione: tutte indicazioni importanti per lui ed il CT Villa. L’oro al campione francese Benjamin Thomas (151 p), davanti al danise Niklas Larsen (argento 140 p.) e allo spagnolo Torres (bronzo).

Gli azzurri impegnati nelle prove veloci – Nella velocità individuale uomini, Davide Ceci (Team Friuli) non supera le qualifiche mentre l’azzurro Luca Ceci, con il 28° tempo (10.122), accede ai sedicesimi. Qui l’azzurro ha incontrato il neozelandese Edward Dawkins che lo ha superato. Oro all’olandese Harrie Lavreysen

L’azzurra Elena Bissolati, impegnata nel keirin, ha dovuto arrendersi nei recuperi alla giapponese Kayono Medea, perdendo così l’occasione di passare al secondo round. Sul primo gradino del podio è salita la plurititolata Cristina Vogel.

Nell’ultima prova veloce disputata oggi, i 500 metri, l’azzurra Miriam Vece ha chiuso 11ª (34”869) nelle qualificazioni. Un buon tempo ma non sufficiente per accedere alla finale. Il primo gradino del podio è stato vinto dalla russa Daria Shmeleva.

Medaglie azzurre

Oro – Scratch Donne di Rachele Barbieri;
Bronzo – Madison Donne di Rachele Barbieri ed Elisa Balsamo

DOMENICA 12 NOVEMBRE – AZZURRI IN GARA

Velocità ind. donne – Nessuna Azzurra
Keirin uomini – Luca e Davide Ceci (quest’ultimo come Team Friuli)
Inseguimento a squadre donne – Pattaro Francesca, Balsamo Elisa, Guderzo Tatiana, Valsecchi Silvia, Martina Alzini
Km da fermo uomini – nessun azzurro
Madison uomini – Liam Bertazzo e Michele Scartezzini