Shevchenko torna a parlare del Milan e non risparmia una nuova stoccata alla dirigenza rossonera su come ha operato in estate

Alfa / PanoramiC

Milan, parla Shevchenko – Cuore rossonero che batte forte, ma che non risparmia critiche al nuovo Milan e al suo mercato . Andriy Shevchenko – dalle pagine della Gazzetta dello Sport – torna ad analizzare le operazioni estive della società rossonera: “ho semplicemente detto cosa avrei fatto personalmente in fase di mercato, ovvero inserire al massimo 3-4 titolari nuovi, di grande valore. Sono già tanti per come la penso io. La strada scelta dalla nuova dirigenza è legittima, ma secondo me presuppone un programma a lunga scadenza, e quindi serve pazienza da parte di tutti: si riparte da zero, per ora è stato comprato il futuro, i fuoriclasse veri arriveranno invece probabilmente fra uno-due anni se il Milan avrà nel frattempo riguadagnato il posto che merita nel calcio che conta. E’ giusto alzare al massimo l’asticella anche nelle dichiarazioni, il Milan deve porsi sempre l’obiettivo massimo, poi però c’è la realtà del campo e cambiare 10-15 giocatori in un colpo solo non è uno scherzo, occorre tempo per trovare gli equilibri”, le parole dell’ex attaccante ucraino.