MotoGp, Lorenzo spiazza tutti: “sorpassare Dovizioso nel finale? Ecco cosa mi è passato per la mente”

Jorge Lorenzo non nasconde la sua felicità dopo il secondo posto ottenuto in Malesia, svelando anche i suoi pensieri durante i concitati giri finali

Un Dovizioso favoloso tiene ancora in piedi un Mondiale che rischiava di chiudersi anzitempo, rendendo l’ultimo Gran Premio di Valencia una semplice passerella per Marquez.

LaPresse/Alessandro La Rocca

Invece no, la Ducati centra una pazzesca doppietta e, complice il quarto posto dello spagnolo della Honda, tiene vive le speranze del Dovi di vincere il titolo. Sono 21 adesso i punti di differenza tra i due rivali, un margine che lascia ancora tranquillo Marquez ma, comunque, lo tiene in ansia vista la forza del team di Borgo Panigale. Ottimo il secondo posto di Jorge Lorenzo, che completa una giornata magica per la rossa a due ruote. Una gara formidabile quella dello spagnolo, macchiata solo da un errore che spalanca le porte della vittoria a Dovizioso“In quella curva ho commesso un errore – commenta Lorenzo ai microfoni di Sky Sport MotoGpsono andato lungo e Andrea ne ha approfittato per sorpassarmi.

LaPresse/Alessandro La Rocca

Ho provato a stargli vicino, ma non volevo fare movimenti stupidi in frenata. Andava un pelino più veloce di me, era molto rischioso andare al limite per stargli vicino. Il messaggio sul cruscotto? Non l’ho visto, ero concentrato a stare in piedi sul bagnato e non l’ho visto. Sull’asciutto andavo bene, avrei preferito una gara così e quando ho visto la pioggia non sono stato contento. All’inizio ho visto di avere un buon passo, Zarco ha iniziato fortissimo ma sapevo che lo avrei ripreso. Dovi invece aveva un pelino più di me e non sono riuscito a stargli davanti. Se io fossi stato ad uno-due decimi e avessi visto il momento preciso per non rischiare di far cadere Dovi avrei provato a superarlo, stare lontano ad un secondo mi ha spinto invece a non rischiare. Questo è stato un week-end molto positivo, ho capito molte cose che mi aiuteranno ad andare molto più forte per il futuro“.