F1 -Il caso Verstappen è chiuso, arrivano le scuse di Max: “non era mia intenzione offendere” [FOTO]

LaPresse/Photo4

Con un post pubblicato sulla propria pagina Instagram, Max Verstappen ha chiesto scusa per le parole utilizzate nel post gara ad Austin

E’ servita quasi una settimana a Max Verstappen per chiedere scusa per le parole utilizzate nel post gara di Austin, quando l’olandese aveva definito idiota il commissario che aveva deciso di infliggergli la penalizzazione per il sorpasso irregolare compiuto ai danni di Raikkonen. In seguito alla spinta del proprio team e di Charlie Whiting, il pilota olandese ha deciso di fare un passo indietro, porgendo le sue scuse tramite Instagram: “oltre a quanto ho già dichiarato nella Conferenza stampa FIA, vorrei ancora una volta scusarmi per il linguaggio che ho utilizzato dopo il Gran Premio degli Stati Uniti. Le mie osservazioni sono state fatte a caldo, mi rendo conto che le parole che ho utilizzato siano state inadeguate, ma non erano dirette a nessuna persona. Non era mia intenzione offendere nessuno, e spero che si possa voltare pagina in vista di un fine settimana di gara che voglio godermi al massimo“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30229 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery