Gianmarco Quaresmini vince gara 1 del sesto round della Carrera Cup Italia in corso al Mugello nel contesto del festival della casa tedesca

Gianmarco Quaresmini, 21enne bresciano di Dinamic MotorsportCentro Porsche Bologna, autore sabato della pole position, è stato protagonista di un acceso duello con Ales    sio Rovera (Tsunami RT – Centro Porsche Padova), che lo aveva superato in partenza. Al quinto giro, quando sul circuito toscano ha iniziato a piovigginare, Quaresmini ha attaccato il 22enne varesino alla staccata della Bucine riuscendo a riprendersi la prima posizione, conservata poi fino al traguardo. Rovera ha concluso secondo guadagnando punti fondamentali per la rincorsa al titolo e precedendo Enrico Fulgenzi (Ghinzani Arco Motorsport – Centro Porsche Latina), autore di una efficace partenza che gli ha consentito di precedere a sua volta sul traguardo il leader di campionato Riccardo Pera (Ebimotors – Centro Porsche Verona.

Nelle ultime tornate la direzione gara ha impiegato la safety car per recuperare l’auto di Lino Curti, finita nella ghiaia dell’Arrabbiata 2, e quella di Federico Reggiani, fermo a bordo pista per un problema tecnico. Con le condizioni di bagnato in rapido aumento, la neutralizzazione è poi durata fino alla conclusione della corsa. La top-5 è stata completata da Simone Pellegrinelli (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) e da Francesca Linossi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Brescia). Per effetto della griglia invertita, proprio la 25enne bresciana scatterà dalla pole position in gara 2, con partenza nel pomeriggio alle 16.15 (live tv su Eurosport 2 e web www.carreracupitalia.it).

Nella classifica della Michelin Cup, il settimo posto assoluto di gara 1 vale la vittoria a un rimontante Alex De Giacomi. Il bresciano di Dinamic MotorsportCentro Porsche Mantova ha riaperto i giochi per il titolo di categoria precedendo il leader della classifica Ivan Jacoma (Ghinzani Arco Motorsport) e Livio Selva (Ebimotors – Centro Porsche Firenze).

La classifica di gara 1 
1. Quaresmini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna), 15 giri in 32’29”248 alla media di 145,302 km/h;
2. Rovera (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 1”067;
3. Fulgenzi (Ghinzani Arco Motorsport – Centro Porsche Latina) a 6”796;
4. Pera (Ebimotors – Centro Porsche Verona) a 10”001;
5. Pellegrinelli (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) a 10”270;
6. Linossi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Brescia) a 10”771;
7. De Giacomi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova) a 12”225;
8. Jacoma (Ghinzani Arco Motorsport) a 13”315;
9. Selva (Ebimotors – Centro Porsche Firenze) a 15”238;
10. Curti C. (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 15”857;
Giro più veloce: il 3° di Quaresmini in 1’51”857 alla media di 168,804 km/h.