LaPresse/EFE

I training camp sono già iniziati ma ancora le franchigie NBA potrebbero aver bisogno di un ultimo tassello con il quale completare la rosa: ecco i migliori free agent ancora presenti sul mercato

Free agent NBA: ecco i migliori – I training camp delle varie franchigie NBA sono già iniziati, ma non è detto che le rose attuali non possano subire delle variazioni. I piani di qualche franchigia possono essere stati scombinati da alcune trade degli ultimi giorni, leggasi i Bulls con Wade e i Knicks con Anthony, mentre dopo i primi allenamenti qualche coach potrebbe essersi reso conto di aver bisogno di qualche innesto in più per puntellare la sua rosa. Il mercato dei free agent potrebbe quindi regalare la pedina necessaria per completare il roster di qualche team prima che la stagione regolare prenda il via. Vediamo quali sono i migliori free agent ancora sul mercato.

Albert Pena

Free agent NBA: ecco i migliori, Monta Ellis – Interessante nello spot di guardia il 32enne Monta Ellis. ‘The Mississippi Bullet” può vantare un passato nei Warriors (quando ancora non erano un corazzata), una stagione ai Bucks, due ai Mavericks e l’ultimo bienno ai Pacers. L’ultima stagione giocata ad Indianapolis è stata la peggiore della sua carriera con soli 8.5 punti di media a partita. Chiunque lo dovesse ingaggiare sa già che dovrà saltare le prime 5 gare: il ragazzo è stato infatti sospeso per essere stato trovato in possesso di droga. Vista l’età e le condizioni non proprio positive in cui si presenta potrebbe essere utile a squadre di medio-bassa classifica.

LaPresse/EFE

Free agent NBA: ecco i migliori, David Lee – Chi è in cerca di un centro affidabile e con esperienza, che dia magari il cambio ai titolari, potrebbe trovarlo in David Lee. Nonostante l’ultima stagione in maglia Spurs sia stata abbastanza negativa per lui (la peggiore dopo l’anno da rookie, solo 7.3 punti segnati a partita), sulle sue prestazioni ha influito lo scarso minutaggio. Di contro, ogni volta che è stato impegnato ha tirato con il 59% dal campo, dimostrandosi un discreto realizzatore. In caso di flop si potrebbe puntare tutto sul tennis: ingaggiando la fidanzata, Caroline Wozniacki.

LaPresse/EFE

Free agent NBA: ecco i migliori, Deron Williams –Infine come playmaker non ci si può dimenticare di Deron Williams. Fortemente voluto da LeBron James per dar fiato ad Irving nel finale della scorsa stagione, Williams ha chiuso l’annata a metà fra Dallas e Cleveland con 11 punti, 5.6 assist e il 36% da 3 punti: numeri abbastanza importanti per un giocatore in uscita dalla panchina. A pesare sulla sua stagione è stata però l’incapacità di giocare agli stessi livelli contro gli Warriors durante le Finals, nei quali è apparso completamente nullo. I 33 anni di età lo rendono un discreto playmaker di riserva, anche per una squadra che punta ai playoff.