LaPresse/Photo4

Franz Tost ha chiarito i motivi che hanno portato all’avvicendamento tra Kvyat e Gasly, con il francese che prenderà il posto del russo in occasione dei Gp di Malesia e Giappone

Un colpo di scena davvero inatteso riguarda la Toro Rosso che, per il Gp della Malesia, ha deciso di appiedare Daniil Kvyat affidando la sua monoposto a Pierre Gasly.

LaPresse/Photo4

Il pilota ventunenne dunque esordirà finalmente in Formula 1, prendendo il posto del driver russo che continua a non convincere i vertici della scuderia. A spiegare i motivi dell’avvicendamento ci ha pensato il responsabile della scuderia Franz Tost: “la Scuderia Toro Rosso è stata fondata da Red Bull per portare in Formula 1 i talenti del Junior Programme ed è quello che faremo dando a Pierre la sua chance” le parole di Tost riportate da Motorsport.com. “In casa Red Bull adesso è arrivato il suo turno: ha dimostrato di meritare questa occasione, vincendo il titolo 2016 della GP2 Series e mostrandosi competitivo anche nel campionato Super Formula, in Giappone. Ha davvero una concreta opportunità di vincere il titolo, in quanto si trova a solo mezzo punto alle spalle del leader. 

LaPresse/PA

Questo cambio ci offre l’opportunità di prendere una decisione più ponderata in merito alla formazione di piloti per il 2018. Perchè sostituire Kvyat? Per una serie di motivi, alcuni di questi tecnici, altri invece dovuti a suoi errori, Daniil non è riuscito ad esprimere tutto il suo potenziale quest’anno; per questo lascerà il volante per le prossime gare. Questo ci darà l’opportunità di valutare Pierre durante un vero e proprio fine settimana di gara“.