Ciclismo: i ragazzi del Team Bianchi Countervail puntano il Gimondibike

I corridori del Team Bianchi Countervail punta a onorare al meglio la gara il Gimondibike, corsa dedicata al presidente Gimondi

Lo scorso anno vinse Stephane Tempier e non è un caso. La Gimondibike, infatti, è sempre stata una corsa speciale per gli atleti del Team Bianchi Countervail e lo sarà anche domenica 24 settembre, quando la squadra diretta da Massimo Ghirotto sarà al via della 17ma edizione a Iseo (Brescia). Tempier, Marco Aurelio Fontana e Chiara Teocchi saranno al via del classico appuntamento di fine stagione – 40,5 km con partenza e arrivo in Viale della Repubblica – con la voglia di onorare al meglio la gara dedicata al loro presidente Felice Gimondi.

Roberto Bettini

Il campione uscente della Gimondibike, Stephane Tempier, viene da una serie di risultati che lo hanno issato fra i migliori esponenti della MTB a livello mondiale, fra cui due secondi posti parziale e il secondo posto finale nella Coppa del Mondo XCO. La gara di Iseo, però, non è solo e soltanto l’ultima fatica prima del meritato riposo: “La Gimondibike è sempre particolare. E’ un po’ la gara della squadra e del nostro presidente Gimondi, oltre ad essere l’ultima corsa della stagione con la squadra al completo e un momento di festa per tutto lo staff. Il mio obiettivo? Far bene come l’anno scorso, anche se la stagione è stata lunga e non ho più la forma dello scorso mese”.

Damiano Levati

Per Marco Aurelio Fontana, alla sua prima esperienza agonistica con il Team Bianchi Countervail, si tratta del ritorno alla Gimondibike dopo qualche anno: “Sono contento di chiudere la stagione nella gara del presidente, perché sarà importante stare tutti assieme e festeggiare quanto di buono abbiamo fatto. Poi erano tanti anni che non disputavo la Gimondibike, ne parlano sempre tutti bene: non vedo l’ora di provare il percorso sabato e disputare una bella gara domenica. Stephane l’ha già vinta, sarà un uomo da seguire, io voglio fare una bella figura davanti ai tifosi e al presidente e chiudere bene la stagione”, le parole del Prorider, vincitore quest’anno dell’Internazionali d’Italia Series.

Credits: Michele Mondini

Terza nel 2015, quarta nella scorsa edizione, Chiara Teocchi punta a tornare sul podio in una delle gare cui è più legata: “Per me di solito la Gimondibike è l’evento conclusivo della stagione della MTB – dice la campionessa italiana Under 23 di ciclocross e cross country – ma rispetto agli altri anni arrivo alla gara in condizioni atletiche migliori. Dopo il mondiale ho staccato qualche giorno, riposando bene, e ora mi sto allenando al meglio, ci tengo a onorare la gara soprattutto per il presidente Gimondi e a ottenere un risultato da podio“.