Bonucci
LaPresse/Moro Francesco

Il difensore del Milan Bonucci fa prove di leadership (non riconosciuta dallo spogliatoio), poi difesa e autocritica: “3-5-2 modulo non per me, ecco in cosa devo migliorare”

Bonucci, Milan
Bonucci, Milan

Milan, Bonucci si difende – Alza la voce Leonardo Bonucci e lo fa in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Rijeka in Europa League. Dopo le tante critiche sul suo conto e sul Milan, il capitano rossonero alza la voce: “io sono tranquillissimo, questo dilemma ha sempre fatto parte della mia storia. Tanti dicono che ho fatto bene alla Juventus da centrale nei 3, ma in Europa abbiamo giocato a 4, all’Europeo 2012 ho giocato a 4 e al Bari ho giocato a 4. Io sono a completa disposizione dell’allenatore e del CT per ogni modulo. Il 3-5-2 non è stato scelto per me. Io posso giocare e rendere bene o meno a prescindere dal modulo. Ora sono io che devo rendere di più come giocatore e leader di questa squadra”, le parole di Bonucci in conferenza stampa.

Bonucci
Bonucci

Milan, Bonucci si difende – Il difensore rossonero fa poi autocritica: “non sono soddisfatto perché ho commesso diversi errori di precisione, di chiusura. Come dicevo prima, ho voglia di rispondere sul campo a tutto quello è stato detto. Ho sempre preso le critiche come uno stimolo per migliorare. L’ho fatto da quando sono arrivato al Milan e lo farò anche oggi. Le ultime sono state 72 ore intense, come giusto che sia quando vesti una maglia così importante. A Genova è successo quello che non doveva succedere. Io sono carico al punto giusto per continuare e migliorare la mia condizione fisica e mentale e la voglia di far parte di questa squadra e di essere un giocatore importante“.