LaPresse/EFE

Chaz Davies, pilota della Ducati Aruba.it Racing, vince anche gara2 del gp di Germania. Il gallese batte il leader della classifica generale Rea e il compagno di box Melandri

Chaz Davies si ripete. Al Lausitzring, il pilota gallese dell’Aruba.it Racing fa due su due e si aggiudica anche il secondo round del Gran Premio di Germania, nona tappa stagionale del Mondiale Superbike. Come ieri, Davies precede sul traguardo il leader della classifica iridata Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) mentre completa il podio un ottimo Marco Melandri, terzo con l’altra Ducati del team Aruba.it Racing. Con alcune gocce di pioggia che sono iniziate a scendere negli ultimi giri, i piloti hanno dovuto fare ancora più attenzione a non commettere errori e Davies è riuscito a firmare la sua terza vittoria sulla pista del Lausitzring. Partito dalla nona casella dello schieramento di partenza, dopo la vittoria di ieri, il gallese ha concluso la gara davanti a Rea per oltre due secondi, mentre Melandri ha notevolmente migliorato le sensazioni in sella alla sua Ducati Panigale R rispetto a Gara1 ed è salito sul terzo gradino del podio nel suo primo fine settimana su questa pista. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), invece, non e’ riuscito a stare con i primi tre in questa seconda gara e ha concluso cosi’ in quarta posizione, dopo essere partito settimo.

Dopo questi risultati il campione del mondo in carica Rea ha 70 punti di vantaggio nella classifica di campionato sul suo compagno di squadra Sykes. Alex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) è riuscito a battere Leon Camier (MV Agusta Reparto Corse) per il quinto posto e ci sono così sei piloti britannici nelle prime sei posizioni. Subito dietro a loro ha concluso Lorenzo Savadori (Milwaukee Aprilia) ancora una volta miglior pilota Aprilia, pagando da Camier solo 115 millesimi. Jordi Torres (Althea BMW Racing Team), la wildcard Markus Reiterberger (Van Zon Remeha BMW) e Xavi Fores (BARNI Racing Team) hanno completato la top 10. Un coraggioso Stefan Bradl (Red Bull Honda World Superbike Team), nonostante il dolore al gomito sinistro, ha concluso 13esimo, dopo aver dovuto saltare Gara1 nel suo round di casa. Randy Krummenacher (Kawasaki Puccetti Racing), Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia) e Pawel Szkopek (Pazera Racing) sono scivolati, mentre Riccardo Russo (Pedercini Racing SC-Project) si è dovuto ritirare. Prossimo appuntamento dal 15 al 17 settembre all’Autodromo Internacional do Algarve, Portimäo, Portogallo. (ITALPRESS).

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE