Mayweather vs McGregor, la cerimonia del peso è l’ultimo faccia a faccia prima della sfida sul ring: Conor urla tutta la sua rabbia a Floyd che resta impassibile

McGregor vs Mayweather: follia alla cerimonia del peso – Questa notte è LA NOTTE. Il 26 agosto è finalmente arrivato e alla T-Mobile Arena di Las Vegas, andrà in scena l’incontro del secolo. Uno dei migliori pugili di tutti i tempi, Floyd Mayweather, ritiratosi da imbattuto con 49 vittorie in altrettanti incontri (raggiunto il record di Rocky Marciano) affronterà in un match di boxe il volto della UFC, l’attuale detentore del titolo dei pesi leggeri, Conor McGregor. Due atleti straordinari, capaci di bucare lo schermo grazie al loro carisma, la loro personalità e il loro… trash talking. Entrambi maestri della provocazione, non solo fisica ma anche verbale.

McGregor vs Mayweather: follia alla cerimonia del peso – L’ultimo faccia a faccia fra i due, prima che sia il ring a parlare, è avvenuto durante la cerimonia del peso. Qualcuno aveva insinuato che Conor potesse non riuscire a scendere fin sotto le 154 libbre, parole al vento. La bilancia segna 153 pound per l’irlandese, appena sotto il limite. Floyd invece è molto più leggero a 149.5, Poi il faccia a faccia, l’ultimo. McGregor, ribollente di adrenalina, urla letteralmente ad un centimetro dalla faccia di Floyd tutta la sua rabbia: il pugile è una sfinge impassibile. “I miei avversari li trasformo in statue e poi li schianto. Farò a pezzi anche lui. Stasera sarò molto più grosso e potente di Floyd“, ha gridato l’irlandese. “Il peso non ti fa vincere i match, così come i tifosi. Sul ring saremo io e lui e vi garantisco che finirà molto prima dei 12 round“, la risposta di Floyd. Adesso davvero, si parlerà solo sul ring.