Kyniamal super al 53° Palio Città della Quercia negli 800 metri

Da Rovereto (Trento) arriva un risultato che sale ai piani alti del ranking internazionale stagionale. Stasera al 53esimo Palio Città della Quercia il ventenne keniano Wycliffe Kinyamal domina gli 800 metri in 1:43.94, quasi due secondi di primato personale e quarto crono al mondo nel 2017. Notevoli anche i tempi dei due atleti alle sue spalle: il burundese Antoine Gakeme (1:44.49) e il bosniaco, bronzo mondiale 2015, Amel Tuka (1:44.62). I 100 metri vanno al favorito giamaicano Julian Forte in 10.07 (+0.7) sull’ex connazionale, oggi con passaporto turco, Jak Ali Harvey (10.15). Nello sprint femminile l’ecuadoriana Angela Tenorio mette in fila tutte in 11.18 (+1.2). Nel triplo lo spagnolo Pablo Torrijos lambisce il muro dei 17 metri atterrando a 16,96 (-0.1). Sorpresa nell’alto delle donne dove l’ucraina, vicecampionessa del mondo, YuliyaLevchenko salta 1,93, ma viene battuta dalla connazionale Kateryna Tabashnyk che si migliora a 1,95. Terza l’azzurra, bronzo europeo U23, Erika Furlani (Fiamme Oro) con 1,83. Stesso piazzamento per Marzia Caravelli nei 400hs (56.09, terzo miglior tempo in carriera) che hanno visto la doppietta giamaicana targata Tracey (54.58) e Russell (55.48). Margherita Magnani (Fiamme Gialle) finisce sesta in 8:58.78 nei 3000 metri della keniana Rengeruk(8:51.04). Buone prove per due giovani medagliati italiani degli Europei U20 di Grosseto: l’oro dei 400 metri Vladimir Aceti (Vis Nova Giussano) chiude quinto in 46.48, alla prima gara dopo il titolo continentale. L’argento del giavellotto Carolina Visca (Fiamme Gialle Simoni) è quarta con 52,58; vittoria alla lettone Lina Muze (60,18).