Atletica-Anniverary Games: ottimo quinto posto per l’azzurra Pedroso sui 400 metri ostacoli

SportFair

Agli Anniversary Games della capitale britannica – 9ª tappa della IAAF Diamond League 2017 – Yadis Pedroso ha ottenuto il quinto posto in 54.87 sui 400 metri ad ostacoli

L’azzurra Yadis Pedroso aggiunge un altro bel tassello alla stagione che porta ai Mondiali di Londra (4-13 agosto). Oggi agli Anniversary Games della capitale britannica – nona tappa della IAAF Diamond League 2017 – l’atleta dell’Aeronautica ha brillantemente testato la pista della prossima rassegna iridata con il quinto posto in 54.87 sui 400 metri ad ostacoli. La vittoria è andata alla giamaicana Janieve Russell (54.02) sulla statunitense Cassandra Tate (54.59), la sudafricana Wenda Nel (54.73) e la britannica Eilidh Doyle (54.82). Per la Pedroso la soddisfazione di aver battuto in questa occasione Dalilah Muhammad (sesta, 54.99) e Sara Petersen (ottava, 55.04), ovvero l’oro e l’argento delle Olimpiadi di Rio. 

Occhio al crono della trentenne ostacolista perché, scorrendo le liste alltime, rappresenta la terza prestazione italiana di tutti i tempi a 33 centesimi dal record nazionale della stessa Pedroso (54.54 nel 2013 a Shanghai) e dopo il 54.79 di Benedetta Ceccarelli (nel 2005 a Rieti). Il 2017 per l’ostacolista azzurra è partito con una serie di risultati tutti in crescendo: dall’esordio in 55.78 il 28 maggio a Orvieto fino al 54.87 di oggi. Complessivamente, batterie comprese, sette gare in 42 giorni per un progresso stagionale di 91 centesimi e sei prestazioni entro lo standard di iscrizione (56.10) per i Mondiali. “Che vi avevo detto agli Assoluti? – commenta Yadis, allenata dal marito Massimo Matrone, coach anche del bronzo olimpico dei 400hs Yasmani Copello – Me lo sentivo un crono del genere, peccato che non sia arrivato già a Trieste. Oggi, però, ho finalmente riaperto il discorso con il muro dei 55 secondi e volevo abbatterlo di nuovo. Ci ero riuscita solo altre due volte nella mia carriera, ora spero di capitare più spesso da queste parti”.