MotoGp – Jorge Lorenzo torna ad incolpare le condizioni meteo: “dobbiamo voltar pagina”

SportFair

Jorge Lorenzo quindicesimo al Gp d’Olanda: il maiorchino commenta così la deludente gara di Assen

Ottima prestazione di Andrea Dovizioso oggi ad Assen. Il pilota italiano del Ducati Team, che scattava dalla terza fila grazie al nono crono ottenuto ieri in qualifica, ha chiuso la gara al quinto posto ed è così salito al primo posto nella classifica generale del Campionato Mondiale Piloti. L’ultima volta di un pilota Ducati in testa al mondiale era stato il GP d’Italia 2009 con Casey Stoner.

LaPresse/EFE

Dovizioso, dopo aver tagliato il traguardo del primo giro in settima posizione, ha iniziato una entusiasmante rimonta che lo ha portato fino al secondo posto nel corso del ventesimo passaggio, quando una leggera pioggia è iniziata a cadere sul circuito olandese. Dopo una bella lotta con Rossi e Petrucci, che arriveranno primo e secondo al termine del Gran Premio, il pilota romagnolo è stato raggiunto prima da Marquez e poi da Crutchlow ed ha chiuso la sua gara in quinta posizione senza voler mettere a rischio la leadership del campionato, considerando anche le condizioni insidiose dell’asfalto.

Difficile la gara di Jorge Lorenzo, che partiva dalla settima fila. Dopo essere risalito fino alla dodicesima posizione nel corso del diciottesimo giro, il pilota maiorchino ha poi perso un paio di posizioni nelle tornate successive quando ha iniziato a piovere ed ha deciso di rientrare al box per cambiare la moto alla fine del ventunesimo passaggio, terminando poi la gara in quindicesima posizione.

LaPresse/EFE

Oggi ho vissuto una gara come quelle del 2014 o del 2016: purtroppo con queste condizioni meteo variabili non riesco ad essere veloce. Quando ha iniziato a piovere ho pensato che la situazione sarebbe peggiorata e ho deciso di rientrare per cambiare la moto e rientrare con gli pneumatici rain“, ha dichiarato il maiorchino al termine della gara come riportato dai canali ufficiali Ducati. “In realtà la pioggia non è aumentata e così mi sono dovuto accontentare del quindicesimo posto. Purtroppo ci manca ancora mezzo secondo al giro per poter stare con il gruppo dei primi, per cui dobbiamo girare pagina al più presto e guardare avanti“, ha concluso Lorenzo.