F1, tutta la signorilità di Vettel: “rispetto Hamilton, ecco cosa ho in mente di fare”

LaPresse/Photo4

Sebastian Vettel ha intenzione di mettere da parte gli scontri con Hamilton, chiarendo tutta la situazione accaduta a Baku

I veleni del Gp di Baku sono ancora palpabili, gli scontri avvenuti in pista in Azerbaijan accendono una rivalità tra Vettel e Hamilton che adesso rischia di deflagrare in una guerra psicologica.

LaPresse/Photo4

Se il pilota britannico si trincera dietro parole un po’ ambigue, Vettel prova a calmare le acque dopo il pesantissimo affondo lanciato nei confronti del rivale subito dopo la gara. Il tedesco della Ferrari non torna indietro sui suoi passi, ma tende la mano a Lewis: “la Formula 1 è qualcosa per gli adulti, la manovra precedente non era necessaria – le parole di Vettel riportate da Tuttomotoriweb la mia ala anteriore è stata danneggiata. Non si può accelerare e poi rallentare fuori da una curva simile. Ho guidato allo stesso livello, poi c’è stato un tocco leggero quando ho alzato la mano. Non gli ho mostrato il dito o niente, volevo solo dimostrargli che non era giusto.

LaPresse/Photo4

Non ho modo di parlare con lui, non sono d’accordo con la punizione. Lo rispetto come pilota, chiarirò con Lewis da solo e poi guarderemo avanti. Il mio punto di vista è chiaro, era inutile rallentare. Non volevo tamponare e danneggiare l’ala anteriore, se avessi voluto farlo sarebbe stata una cosa stupidissima. Nelle altre fasi dietro la Safety-Car il suo comportamento è stato okay, poi è accaduta quella situazione e non ho avuto alcuna possibilità di evitare la collisione. Per me, non cambia nulla, mi chiarirò con lui lontano da qui, anche se sono convinto che non c’è molto da chiarire. Non penso che questo sia un grosso problema.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30982 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery