F1 – Ferrari penalizzata, Mercedes graziata: pazzesco abbaglio della FIA su Hamilton… e Vettel non c’entra!

LaPresse/Photo4

Se Vettel ha ricevuto immediatamente la penalità per il contatto con Hamilton, così non è avvenuto per il britannico al momento del problema con il poggiatesta

I riflettori puntati sul contatto tra Hamilton e Vettel ha spento le polemiche relative ad un’altra situazione particolare gestita in maniera alquanto approssimativa dalla FIA. Nel corso della seconda parte di gara, quella successiva alla sosta legata alla bandiera rossa, la Mercedes ha mandato in pista Lewis Hamilton con il poggiatesta fissato male, obbligando il pilota a tenerlo con un braccio per evitare che si staccasse.

LaPresse/Photo4

Per effetto della velocità, il flusso d’aria faceva sollevare la protezione obbligando il britannico a guidare in maniera anomala per far sì che il ‘salsicciotto’ rimanesse al suo posto. Da quel momento in poi, per i successivi sette giri, tra i meccanici e il pilota è partito un lungo botta e risposta su cosa fare per evitare che Lewis perdesse la testa della classifica. E la Fia? In silenzio, attenta più alla conversazione che alla sicurezza degli altri piloti in pista. E se il poggiatesta si fosse staccato colpendo un’altra vettura? Non sarebbe stato meglio esporre ad Hamilton la bandiera nera con il disco arancio che impone a chi ha un problema tecnico di rientrare ai box immediatamente per effettuare la riparazione?

LaPresse/Photo4

Nessuna decisione invece, nemmeno una sanzione per unsafe release che, invece, avrebbe potuto tranquillamente starci visto che, se il poggiatesta fosse volato via, Hamilton avrebbe guidato senza le protezioni obbligatorie della testa previste dal regolamento. Una situazione paradossale che stride con la celerità con cui i commissari hanno punito Vettel per il contatto con il britannico, costringendolo a fermarsi dieci secondi ai box per uno stop and go. Interrogativi a cui difficilmente avremo delle risposte, una cosa però è chiara: Arrivabene non aveva tutti i torti nella sua analisi relativa al Gp di Baku.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30965 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery