• LaPresse
    LaPresse
  • LaPresse/ Fabio Ferrari
    LaPresse/ Fabio Ferrari
  • Gian Mattia D'Alberto /LaPresse
    Gian Mattia D'Alberto /LaPresse
  • Gian Mattia D'Alberto /LaPresse
    Gian Mattia D'Alberto /LaPresse
  • Ph: Roberto Bettini
    Ph: Roberto Bettini
  • LaPresse/ Spada
    LaPresse/ Spada
  • Gian Mattia D'Alberto /LaPresse
    Gian Mattia D'Alberto /LaPresse
  • LaPresse/ Fabio Ferrari
    LaPresse/ Fabio Ferrari
  • LaPresse/ Fabio Ferrari
    LaPresse/ Fabio Ferrari
  • Gian Mattia D'Alberto /LaPresse
    Gian Mattia D'Alberto /LaPresse
  • Gian Mattia D'Alberto /LaPresse
    Gian Mattia D'Alberto /LaPresse
  • LaPresse/Fabio Ferrari
    LaPresse/Fabio Ferrari
  • Ph: ANSA/CLAUDIO PERI
    Ph: ANSA/CLAUDIO PERI
  • Foto LaPresse - Belen Sivori
    Foto LaPresse - Belen Sivori
  • LaPresse/ Fabio Ferrari
    LaPresse/ Fabio Ferrari
  • LaPresse/ Fabio Ferrari
    LaPresse/ Fabio Ferrari
/

La ventesima tappa del Giro d’Italia è adatta agli scalatori. Ecco chi potrebbe vincere la frazione della corsa in rosa

La tappa odierna del Giro d’Italia che parte da Pordenone e termina ad Asiago, è divisa in due parti: una parte pianeggiante e una parte montuosa. Anche se nei primi 100 chilometri si attraverseranno le pendici delle Prealpi Trevigiane (un GpM di quarta categoria con pendenze del 12.7% e punte massime del 18%). Nella seconda parte ci sarà lo show della corsa in rosa: prima i corridori saliranno sul Monte Grappa (24 chilometri con pendenze medie del 5.3% e punte massime dell’11%) e poi l’importante ascesa verso Faza (14 chilometri con pendenze del 6.7% e punte massime dell’11%).

I 15 chilometri finali della ventesima tappa del Giro d’Italia saranno molto ondulati con i primi 5 chilometri adulati. Dopo Gallio, ci sarà una leggera discesa fino ai 400 metri dal traguardo. Fondamentale sarà l’ultima curva che immetterà sul rettilineo finale.

I favoriti

Mikel Landa ha dimostrato di aver recuperato dall’infortunio sul Blockhaus e ieri ha realizzato una grande tappa vincendo in solitaria. Tom Dumoulin ha il compito di recuperare secondi su Quintana e Nibali in vista della cronometro di domani. Vincenzo Nibali potrebbe attaccare di nuovo e recuperare secondi alla maglia rosa. Il ciclista della Bahrain Merida vuole assottigliare il distacco da Quintana e potrebbe attaccare nella seconda parte della tappa. Nairo Quintana è la maglia rosa e deve prendere vantaggio sui suoi rivali in vista della cronometro di domani.

Outsider

Adam Yates, Alberto Rui Costa, Ilnur Zakarin, Domenico Pozzovivo.