Giro d’Italia: storie, curiosità e personaggi in vista della 100ª edizione. Ecco tutto quello che c’è da sapere

SportFair

Le 99 edizioni del Giro d’Italia hanno portato grandi gioie ed emozioni. Ecco le storie, curiosità e personaggi che hanno caratterizzato la corsa rosa

Mancano pochi giorni all’inizio del Giro d’Italia 2017, edizione numero 100. Le 22 squadre stanno ultimando i preparativi e svelando i corridori che si contenderanno le maglie della corsa italiana. La corsa in rosa sarà una vetrina per molti giovani come Fernando Gaviria della Quick Step Floors, Caleb Ewan della Orica Scott, Phil Bauhaus della Bora Hansgrohe o per Edward Ravasi della UAE Team Emirates. 

Atteso il duello tra Vincenzo Nibali, ciclista Bahrain Merida e maglia rosa nel 2016, e Nairo Quintana, ciclista della Movistar e vincitore del Giro d’Italia nel 2014, per la maglia rosa. Le due squadre hanno allestito un roster importante per i due capitani e soprattutto daranno vita ad una bellissima sfida. Sia il messinese che il colombiano sono i candidati anche della vittoria della maglia azzurra (classifica scalatori).

Il Giro d’Italia quest’anno sarà speciale perchè compirà 100 anni. Un edizione magnifica che toccherà quasi tutte le regioni italiane portando con se fascino ed emozione. Maestosa sarà la tappa sul Mortirolo, uno dei passi più impegnativi per questa edizione con 1.300 metri di dislivello e pendenza massima del 18%. Altra tappa importante sarà quella dello Stelvio, cima più alta del Giro 2017 ed è definita Cima Coppi. 

Tra le tappe storiche del Giro d’Italia ricordiamo sia Cuneo-Pinerolo che Merano-Aprica, percorsi legati a due leggende del ciclismo: Fausto Coppi e Marco Pantani. Il Campionissimo nel 1949 ha staccato il suo eterno rivale Gino Bartali di 12 minuti sul traguardo piemontese, mentre il Pirata ha vinto in Lombardia la sua prima tappa al Giro.

In 99 edizioni ci sono stati corridori che hanno regalato emozioni agli amanti delle due ruote. Alfredo Binda, ‘Il Signore della Montagna’, ha vinto 8 tappe di fila (record assoluto) nell’edizione del 1929 e 5 Giri d’Italia; Marco Pantani, ‘Il Pirata’, leggenda del ciclismo degli anni ’90, ha vinto una corsa in rosa e 8 tappe’; Gino Bartali, ‘Iron Man’, ha indossato 3 volte la maglia rosa finale e vinto 7 volte la classifica Gran Premi della Montagna; Fausto Coppi, ‘Il Campionissimo’, ha trionfato 5 volte al Giro tra cui uno a soli 20 anni (record assoluto); Bernard Hinault, fresco Hall of Fame ha vinto 3 Giri in 3 partecipazioni. Mario Cipollini, ‘Super Mario’, ha dominato ben 42 tappe (record assoluto); Giovanni Gerbi ‘Il Diavolo Rosso’, è il corridore più anziano a correre un Giro (47 anni); Alfonsina Strada, ‘La Regina della Pedivella’, è l’unica donna a partecipare alla corsa in rosa (1924); Luigi Ganna, ‘Il Re del Fango’, è il primo vincitore del Giro d’Italia; Denis Manchov, ‘Il Papa’, ha vinto nel 2009 la corsa con una media spaventosa: 40,167 km\h.

Sono 4 le maglie del Giro d’Italia dedicate alle categorie: punti, scalatori, generale, giovane. In 5 edizioni è stata consegnata anche quella dedicata all’ultimo arrivato (la maglia nera). Tra le maglie consegnate ai corridori, quella che non ha mai cambiato colore è quella dedicata al vincitore della classifica generale: la maglia rosa. Per la classifica a punti sono state due le maglie: rossa e ciclamino (storica); per la graduatoria miglior giovane viene consegnata la maglia bianca; per gli scalatori ci sono stati due colori: azzurra e verde (storica).

Curiosità: nel 1909 Lodesani, Brambilla, Granata e Provinciali sono stati squalificati perché hanno preso il treno nella tappa Bologna-Chieti e sempre nello stesso anno Rossignoli è stato investito da un cavallo in una tappa; nel 1914 su 81 partecipanti hanno concluso la gara solo 8 ciclisti; nel 1956 un eroico Fiorenzo Magni ha concluso una tappa con una clavicola rotta e per non sentire dolore ha stretto tra i denti una camera d’aria legata al manubrio; nel 1988 durante la Chiesa Valmalenco-Bormio i ciclisti sono stati colti da una bufera di neve mentre percorrevano il Passo Galvi.

Ecco l’infografica realizzata dal sito www.bikester.it

Infografica Giro D'Italia